Affaire Area Nord ad una svolta? La risposta è sì.  Dopo la pubblicazione della sentenza, avvenuta ad inizio ottobre, da parte del Tribunale di Monza riguardante il fallimento del comparto “Area Nord”, ora la Giunta Ornago ha la sicurezza di avere in cassa 1,8 milioni di euro per realizzare la tanto attesa palestra. E si tratta di un jolly importante che la compagine di centrosinistra utilizzerà in campagna elettorale per chiedere la riconferma del secondo mandato.

Cosa dice la sentenza del Tribunale di Monza?

Il Tribunale di Monza, con sentenza di primo grado, ha finalmente reso disponibili per il Comune di Villasanta circa 1,8milioni di euro per la costruzione di una nuova palestra e altri 743mila euro per la realizzazione delle opere di urbanizzazione dell’area adiacente al comparto “Area Nord”, comunemente ribattezzato “Ecomostro”, compresa la riqualificazione della piazzetta di S.Alessandro.
Opere che non sono mai state realizzate a seguito del fallimento della società costruttrice che faceva parte dell’immensa galassia Malaspina.

Una causa vinta contro le assicurazioni

E’ questo, in sostanza, quello che dice la sentenza del 20 settembre in merito alla causa tra il Comune di Villasanta e le compagnie di assicurazione “Allianz” e “Vittoria Assicurazioni” aperta nel 2016 a seguito dell’escussione, da parte dell’Amministrazione Comunale di centrosinistra guidata da Luca Ornago, dello polizze fideiussorie a garanzia dei lavori di pubblica utilità legati al piano attuativo «Area Nord».
Rispetto ai 3.078.400 di euro, da due anni versati nelle casse comunali, ma bloccati dalla causa giudiziale, vengono a mancare circa 535mila euro che il giudice De Giorgio ha dichiarato non dovuti al Comune e perciò da restituire alla compagnia Allianz. La restante parte servirà appunto per la palestra e per le opere di urbanizzazione.

Leggi anche:  Anci Lombardia e Upl in visita nella sede Netweek VIDEO

Niente appello da parte delle due compagnie di assicurazioni

La notizia positiva per la Giunta è arrivata ad inizio settimana. Infatti le due compagnie  di assicurazioni hanno deciso di non presentare appello alla sentenza di primo grado, dando il via libera alla Giunta che può già iniziare a progettare il nuovo impianto.

“Finalmente abbiamo ricevuto la conferma che la sentenza di primo grado è passato in giudicato – ha spiegato il sindaco Ornago  – Questo significa che i soldi che abbiamo in cassa sono già utilizzabili per quest’opera. La nostra idea, in caso di vittoria alle elezioni di maggio, è quella di utilizzare il secondo semestre del 2019 per progettare l’opera e individuare lo spazio anche perchè sembra che non ci sia più il vincolo di realizzare la palestra sull’area Nord. Successivamente apriremo un tavolo di lavoro e discussione insieme alle associazioni sportive per capire quali sono le priorità delle associazioni sportive villasantesi, fermo restando che una palestra per la ginnastica dovrà essere realizzata. La nostra previsione finale sarebbe quella di ultimare i lavori per il 2022. Ma noi faremo di tutto per accorciare i tempi”.