Zero Irap per tre anni per commercianti e artigiani. Ecco quali sono i Comuni interessati nella Provincia di Monza e della Brianza.

Zero Irap per commercianti e artigiani

La conferma e l’estensione della misura “Zero Irap” sono previste da un emendamento al Bilancio regionale, presentato dal consigliere regionale della Lega, Alessandro Corbetta. La misura prevede uno sconto totale per tre anni dell’Irap per le imprese artigiane e commerciali che aprono nei centri storici.

“La Lombardia continua nella politica di riduzione fiscale e incentiva a investire nei nostri centri storici. Dopo l’estensione già messa a bilancio lo scorso anno, inseriamo questa importante forma di agevolazione alle imprese anche per quanto riguarda la fascia dei Comuni compresi fra i 3000 abitanti e i 15.000 abitanti. Nel complesso – sottolinea Corbetta – i comuni lombardi interessati dalla misura Zero Irap saranno i capoluoghi di provincia e quelli con il numero di abitanti  compreso fra 0 e 15 mila oppure sopra ai 40 mila abitanti”.

“Un passo ulteriore – commenta il consigliere regionale di Besana Brianza – che ci proietta verso l’obiettivo di non far pagare l’IRAP alle attività che aprono in tutti i comuni lombardi, in quanto si tratta di uno strumento concreto contro l’abbandono dei nostri centri storici”.

“Con questa misura – ricorda l’esponente della Lega – i nuovi negozi di vicinato commerciali e artigianali, quali panetterie o gelaterie, potranno beneficiare dell’azzeramento Irap per tre anni. Stiamo parlando di una media di 3500 euro di Irap in meno ogni anno per 3 anni, quindi di una agevolazione che vale 10 mila euro per ogni nuova attività”.

Leggi anche:  Smog: Brianza ancora oltre i limiti. Le misure di primo livello restano attive

“Favoriamo l’apertura di nuovi esercizi”

Alessandro Corbetta, consigliere regionale della Lega

“Favorire l’apertura di esercizi commerciali – conclude Corbetta – non significa solo mettere nuova linfa nel nostro sistema economico ma far rivivere i centri storici dei nostri Comuni e garantire più sicurezza e decoro. Aiutiamo in maniera tangibile le piccole attività contro lo strapotere della grande distribuzione e del commercio online, in totale controtendenza rispetto al governo Conte che tra nuove tasse e la mancata proroga della cedolare secca al 21% per gli esercizi commerciali si sta dimostrando ancora una volta nemico di chi crea e dà lavoro”.

I Comuni in Brianza che beneficeranno della misura Zero Irap: Monza, Lissone, Seregno, Desio, Villasanta, Varedo, Biassono, Bernareggio, Cornate d’Adda, Usmate Velate. Verano Brianza, Triuggio, Lesmo, Cogliate, Sovico, Lazzate, Vedano al Lambro, Macherio, Bellusco, Cavenago di Brianza, Carnate, Barlassina, Busnago, Ceriano Laghetto, Albiate, Briosco, isinto, Caponago, Ornago, Roncello, Mezzago, Veduggio con Colzano, Burago di Molgora, Renate, Ronco Briantino, Correzzana, Camparada, Aicurzio.

TORNA ALLA HOME