Calcio Serie C Monza-Olbia. I ragazzi venuti dalla D con un perentorio 3 a 0 liquidano l’Olbia e conquistano il quarto posto che permette loro di saltare il turno preliminare dei play-off. D’Errico sublime, Giudici un artista, Guidetti il metronomo della squadra, la difesa un baluardo invalicabile, non a caso la migliore del campionato. Complimenti per tutti al termine della regular season. Ora la stagione non finisce, ma continua sognando la Serie B. Per la cronaca a regolare l’Olbia sono stati Guidetti, D’Errico e Trainotti.

Sala stampa, Mister Zaffaroni (allenatore Monza)

“All’inizio sarebbe stato difficile prevedere di arrivare al quarto posto. Poteva essere un’ipotesi azzardata, ma alla fine il percorso ci ha portato a 58 punti, quindi siamo soddisfatti del lavoro fatto. Ora questa classifica ci consente di affrontare un’altra partita. Abbiamo più di  una settimana per prepararla, dobbiamo fare qualcosa in più. Ora faremo partite diverse, in cui in 90′ ti giochi tutto. E’ un’opportunità che ci siamo guadagnati e vogliamo sfruttarla fino in fondo. La squadra è cresciuta, l’impatto con la categoria si è sentito, ma lo abbiamo ammortizzato bene e siamo andati sempre migliorando soprattutto dalla partita con il Siena. La cosa che più mi soddisfa è la gradualità della crescita. Ringrazio lo staff in generale che ha dimostrato di essere di alto livello. Ai play-off tutte le squadre sono temibili, per questo non ho una preferenza sui prossimi avversari, conteranno la maturità e il saper gestire la partita. Ora avremo più tempo per recuperare, giocare martedì è positivo. Il nostro segreto? Non parlo di difesa o attacco,ma di equilibrio. Ai ragazzi dico sempre, la forza del lupo è il branco”.

Andrea Trainotti, calciatore Monza

“Penso che il nostro obiettivo fosse un altro, dunque abbiamo fatto una cosa importante. Ora siamo lì, prepareremo la partita nel migliore dei modi. Abbiamo fatto bene in quasi tutte le gare provando a fare il nostro calcio. Cerco sempre di farmi trovare pronto, indipendentemente da chi gioca. Dedico il gol al mio amico Matteo che ha avuto un incidente la scorsa settimana”.

Luca Guidetti, capitano Monza

“Ci siamo resi conto anche dalle prime partite che facendo quel che ci chiede il mister avremmo messo in difficoltà chiunque. In alcuni incontri ce l’abbiamo fatta, in altri meno. Dobbiamo forse migliorare nell’approccio con le squadre di bassa classifica. Dedico il gol alla mia ragazza che mi ha sopportato con la barba fino a oggi. Conosco il mister da sette anni e stagione dopo stagione ha messo sempre quel qualcosa in più per far crescere le sue squadre. Basta guardare dove siamo arrivati oggi con l’apporto di calciatori che questa categoria non l’avevano mai fatta… Ai play-off eviterei volentieri la Giana Erminio perché è la squadra che abbiamo sofferto di più”.

Pierluigi Carta, direttore sportivo Olbia

“Tenevamo tanto ai play-off, sapevamo che era dura ma volevamo fare risultato. Purtroppo non ce l’abbiamo fatta. Il finale di campionato non rispecchia il reale valore dell’Olbia. Quando prendi certi gol recuperare diventa difficile. Sul secondo gol non commento la decisione arbitrale, ma è opinabile. Nelle ultime cinque partite (un solo punto), non siamo riusciti a fare qualcosa in più per evitare questo finale amaro”. Olbia e Arzachena insieme? “Non si è mai pensato, abbiamo due modi diversi di concepire il calcio”.

Bernardo Mereu, Allenatore Olbia

“E’ un anno che non entro nel merito delle decisioni arbitrali anche se, in alcuni casi, restano dubbie. L’Olbia ha fatto vedere qualcosa di buono, oggi abbiamo giocato bene a sprazzi. Abbiamo subito una sconfitta un po’ larga nel punteggio per quanto fatto vedere in campo. Comunque onore al merito agli avversari che sono forti e solidi. Speravamo di centrare un risultato utile per i play-off anche se, a detta di tutti, abbiamo fatto un ottimo campionato. Siamo stati un po’ poco cinici sottoporta. Sul primo e secondo gol devo verificare le immagini perché le mie opinioni ora potrebbero essere imprecise”. Sulle seconde squadre di serie A nel campionato di C l’anno prossimo: “Se si mantiene l’identità delle piazze può essere positivo. La C ha spesso pagato situazioni di sofferenza, se intervenissero i club di A si potrebbero gestire meglio i bilanci. Ripeto però, bisogna fare le cose per bene senza svilire i sentimenti che in Italia sono molto forti”.

 

45’+3′ Monza-Olbia 3-0, è finita!

I ragazzi venuti dalla D con un perentorio 3 a 0 liquidano l’Olbia e conquistano il quarto posto che permette loro di saltare il turno preliminare dei play-off. D’Errico sublime, Giudici un artista, Guidetti il metronomo della squadra, la difesa un baluardo invalicabile. Complimenti per tutti al termine della regular season. Ora la stagione non finisce, ma continua sognando la Serie B. Per la cronaca a regolare l’Olbia sono stati Guidetti, D’Errico e Trainotti. A breve la conferenza stampa del dopogara.

Leggi anche:  Magut Race il nuovo campione è Paolo Visini VIDEO

32′ Ed è 3 a 0!

Trionfo biancorosso. Su calcio d’angolo è il nuovo entrato Trainotti a trovare l’inzuccata vincente! Monza 3, Olbia 0!

30′ L’Olbia cerca il gol

Gran possesso di palla per i sardi che hanno nel nuovo entrato Vallotta (dal 46′ al posto di Biancu) un valido elemento. Da segnalare al 21′ un tiro di Pinna alto sulla traversa.

15′ Non mancano le emozioni

Dopo il raddoppio l’Olbia non resta a guardare. Al 15′ Silenzi tira dal vertice dell’area piccola. Sembra gol, invece Origlio ferma il pallone destinato in rete praticamente sulla linea. Sardi in attacco ma il risultato resta 2-0. Applausi per Mendicino e Perini sostituiti al 17′ da Cogliati e Galli.

4′ Gol Monza, 2-0

Rete da Mai dire Gol per il Monza. Pisano sbroglia una situazione difficile passando indietro il pallone con i piedi al portiere Aresti dal limite dell’area piccola. L’estremo difensore non può che parare con le mani e l’arbitro opta per il calcio a due in area. Al fischio Cori serve D’Errico che supera la barriera a 11 (sulla linea di porta) predisposta dall’Olbia.

45′ Finito il primo tempo, 1-0

Squadre nelle spogliatoi dopo un minuto di recupero. L’Olbia nell’ultimo quarto di gioco ha spinto molto alla ricerca del pareggio non andando però oltre alla traversa colta da Ragatzu al 32′ su punizione. Nel Monza a brillare, dopo un inizio meno convincente del solito, è stato D’Errico che al 45′ si è involato sulla sinistra partendo da metà campo, si è bevuto tutti gli avversari sulla sua strada e ha lasciato partire un tiro a giro che però non ha centrato il bersaglio. Nell’intervallo il sindaco Allevi e il vicepresidente del Monza Roberto Mazzo hanno premiato gli sposi Emilio Galimberti e Michelina Stella per il loro 50° di matrimonio… in biancorosso!
Qui sotto le foto del primo tempo a cura di Giancarlo Favaro.

32′ Traversa per l’Olbia

Ragatzu centra la traversa su punizione dal limite dell’area. Ora sardi in avanti alla ricerca del pareggio, Monza tutto in difesa.

30′ Gioco più vivace

Nonostante non si registrino azioni di sorta il Monza mantiene ora il pallino del gioco evidentemente galvanizzato dalla rete del vantaggio. Intorno al 28′ però azione manovrata in attacco per i sardi che scodellano in area monzese un paio di palloni con Pinna. Nulla di fatto.

19′ Gol per il Monza!

Un bel cross proveniente da destra libera Cori a pochi passi dal portiere che però, nonostante ne abbia tutto il tempo, centra la traversa. La palla finisce sui piedi di Guidetti che non può sbagliare e trafigge Aresti: 1 a 0!

15′ Fase di studio

Il fatto più eclatante del primo quarto d’ora è stata la presenza in campo, prima del fischio d’inizio, di un commissario della Lega incaricato di garantire la  perfetta contemporaneità del match del Brianteo con tutte le altre partite dell’ultima giornata. Per il resto, le due squadre sembrano ancora studiarsi.

Le formazioni ufficiali

MONZA: Liverani, Origlio, Riva, Negro, Caverzasi, Perini, Guidetti, Giudici, D’Errico, Mendicino, Cori (A disp: Del Frate, Carissoni, Galli, Palesi, Forte, Tomaselli, Trainotti, Cogliati, Padula, Ponsat, adorni) All. Zaffaroni.

OLBIA:  Aresti, Pinna, Leverbe, Iotti, Pisano, Pennington, Biancu, Muroni, Feola, Silenzi, Ragatzu (A disp: Maarten Van Der Want, Manca, Geroni, Murgia, Vallocchia, Cotali, Da Cuncha, Senesi, Choe, Mossa) All. Mereu

Calcio Serie C Monza-Olbia, il pre-partita

Per la partita di oggi i biancorossi convocati sono 22, restano infatti a casa Romanò e Tentardini che non hanno recuperato adeguatamente dai rispettivi infortuni. La squadra titolare dovrebbe essere quella scesa in campo a Cuneo sabato scorso (4-4-2) con Liverani tra i pali, Origlio, Riva, Negro e Caverzasi in difesa, Giudici, Guidetti, Palesi e D’Errico a centrocampo, Mendicino e Cori in attacco.

Dall’altra parte c’è l’Olbia che per continuare a sognare l’eventuale promozione deve vincere a tutti i costi. Mister Bernardo Mereu per questa partita potrà tornare a contare su Maxime Leverbe e Yuri Senesi, di rientro dai rispettivi infortuni. Non ci sarà lo squalificato Dametto. I sardi, che all’andata si sono imposti con il punteggio di 2 a 1, nell’ultima partita contro la viterbese sono scesi in campo con il 4-3-2-1.