Coppa Italia Serie C Monza-Imolese. Allo Stadio Brianteo il Monza ha staccato il biglietto per le semifinali della Coppa Italia di categoria, trofeo che manca nella bacheca biancorossa dal 1990-1991. Un successo meritato per i brianzoli che hanno saputo ben amministrare la rete del vantaggio siglata al 24′ del primo tempo da Lora. Ora ad attendere i ragazzi di mister Brocchi è il Vicenza allenato da Michele Serena, che ha battuto in casa il Gozzano con il punteggio di 2 a 0.
Cronaca testuale di Fabio Massimo Amoroso e servizio fotografico da bordo campo di Giancarlo Favaro.

L’esultanza dei giocatori a fine partita

Il tabellino

Monza: Sommariva; Bearzotti (35′ st, De Santis), Negro, Scaglia, Marconi; Di Paola (23′ Palazzi), Armellino, Galli (26′ st Reginaldo); Lora; Ceccarelli (35′ st Tomaselli), Brighenti (23′ st Marchi). (A disp. Liverani, Fossati, Chiricò, D’Errico, Tentardini, Paquetà, Otelè). All. Brocchi

Imolese: Rossi; Sciacca (1′ st Fiore), Boccardi, Checchi, Tissone; Hraiech, Bensaja (38′ st Ranieri), Valentini (20′ st Gargiulo); Mosti (1′ st Carraro); Giovinco (30′ st, Cappelluzzo), Lanini. (A disp. Turrin, Giannini, Zucchetti, Carini, Rosseti). All. Dionisi

Marcatore: 24′ pt Lora

Arbitro: Michele Di Cairano di Ariano Irpino. Assistenti Giorgio Rinaldi e Daisuke Emanuele Yoshikawa, entrambi della sezione Roma 1.

Note: Corner 6 a 5 per l’Imolese. Ammoniti: Negro (M), Boccardi Hraiech e Fiore (I). Spettatori paganti 608. Incasso: 1.462,50 euro.

Sala stampa, mister Dionisi

“Il risultato è giusto. Il Monza ha fatto più di noi e per questo non sono soddisfatto. Abbiamo giochicchiato, siamo stati bellini ma poco determinati. Da questa partita comunque non usciamo ridimensionati,  anche se oggi, indipendentemente dagli interpreti, non siamo stati bravi come le altre volte. Potrei definirci superficiali e scolastici. Le responsabilità sono mie, anche se abbiamo giocato contro una squadra che in questa categoria ha pochi rivali. Si rigiocherà a breve in campionato… Il Monza è diverso, completamente rifatto, ma anche noi non siamo quelli dell’andata. Il fatto di confrontarci in campionato contro squadre dalla proprietà solida è un vantaggio: dà visibilità a tutto il girone”.

Mister Brocchi al termine dell’incontro

Mister Brocchi

“Festeggio con i tifosi perché condivido la loro gioia e li rispetto. Io ho avuto la fortuna di avere un confronto con i ragazzi della curva a Fano, nella gara d’andata. Sono rimasto stupito dalle loro parole all’insegna dell’equilibrio e della coscienza, mi hanno delineato un chiaro quadro di quello che sarebbe stato. Anche alla serata organizzata qualche settimana fa è stato bello parlare con loro. Meritano che il saluto si faccia sempre, quando si vince e anche quando si perde. Oggi abbiamo sfoderato una buona prestazione, ma  la partita andava chiusa prima. Abbiamo avuto diverse occasioni per farlo, ma non ci siamo riusciti. Alla fine può capitare di tutto: una mischia un corner, non sai come può finire. In ogni caso sono felice perché posso fare affidamento su tanti ragazzi”. Su Brighenti: “In allenamento ha il veleno, ma gli manca il gol. La storia degli attaccanti è sempre quella: prima o poi segni e ti liberi. Se lo vedete in settimana è incredibile il suo impegno. I gol arriveranno sicuramente per lui e per Marchi”. Sull’avversaria della semifinale: “Tra Vicenza e Gozzano la scelta è indifferente, ciò che mi entusiasma è di poter giocare la semifinale. E’ bello averla conquistata dopo aver superato club al top come Novara, Pro Vercelli e Imolese”. Su Sommariva: “Sta accumulando esperienza, migliora, è importante per lui giocare queste partite”. Le buone prestazioni però non cambiano le gerarchie: “Guarna sarà sempre il titolare. Ha la nostra fiducia incondizionata”. Infine due parole sulla Ternana: “La temo molto. E’ una squadra ferita, tutti dicono che sarà facile, per me sarà complicatissimo giocare contro di loro”.

Filippo Lora e Filippo Scaglia

Lora: “Abbiamo lavorato bene, provato ad aggredire in avanti l’Imolese. Loro volevano provare a giocare, il fatto che il gol sia nato da una riconquista di palla in zona offensiva è frutto del lavoro che stiamo facendo”. Ora c’è la semifinale:”Arrivare fin qui e non vincere  non è neanche un traguardo, il bello arriva ora. Già dai sedicesimi avevamo in mente l’obiettivo al quale ora ci stiamo gradualmente avvicinando: ce la metteremo tutta”.
Scaglia: “Il fatto di non subire gol da diverse partite è un bel traguardo. Stiamo lavorando tanto, nonostante le poche settimane tipo a disposizione. La difesa ha meccanismi da rispettare. La Ternana sarà un banco di prova difficile, è una squadra costruita per vincere. Non so cosa sia successo, è una squadra ferita che fatica da tante partite, il clima sarà caldo, è fatta da giocatori che sanno affrontare le partite in un certo modo, ma noi siamo un bel gruppo, vogliamo vivere insieme lo spogliatoio. Ci sono le basi per arrivare in alto”.
Lora: “Il mio ruolo è di mezz’ala, ma posso giocare anche trequartista. L’opportunità di venire qui dopo il cambio di proprietà ci ha dato nuovi stimoli. Obiettivamente siamo molto fortunati. Andiamo al campo ogni giorno consapevoli di far parte di un progetto che non ha uguali in tutte le categorie professionistiche”.
Lora a chi dedica il gol? “A mia moglie e mio figlio e a tutte le persone che più delle altre mi hanno voluto qui a Monza”.

 

45’+4′ st Monza in semifinale!

Sbuffando e sudando le classiche sette camicie il Monza argina gli ultimi assalti imolesi. E la partita finisce con il meritato successo dei biancorossi grazie al gol di Lora al 24′ del primo tempo.

45′ st Imolese a testa bassa, ma quasi mai pericolosa

Nonostante il prevalente possesso di palla, l’Imolese non si rende quasi mai pericolosa. La cronaca dell’ultimo quarto d’ora: al 35′ corner del monzese Ceccarelli con la palla che s’impenna pericolosamente in area. Marchi stacca di testa dalla linea di fondo, ma il portiere Rossi sventa la minaccia. Al 37′ pallone ancora nell’area dell’Imolese con Reginaldo che tenta la rovesciata spettacolare, senza però che il colpo gli riesca.
Nello stesso minuto il Monza cambia Bearzotti con De Santis e Ceccarelli con Tommaselli. Al 39′ è invece la squadra romagnola a sostituire Bensaja con Ranieri. Proprio il neoentrato  Tommaselli si mette subito in luce: prima libera Reginaldo colto però in posizione irregolare, poi viene servito dallo stesso brasiliano ma la sua botta da posizione favorevolissima e centrale  finisce alta sopra la traversa. Al 42′  l’imolese Lanini viene murato dalla difesa brianzola. Poco dopo è Boccardi a mangiarsi il gol per i romagnoli: il suo debole colpo di testa è infatti parato da Sommariva. Scocca il 45′ e l’arbitro concede 4 minuti di recupero.

Leggi anche:  Davide Erba nuovo proprietario del Seregno Calcio

30′ st L’Imolese cerca il pari, il Monza sfiora il raddoppio

Al 17′ un difensore romagnolo atterra Ceccarelli sul lato corto destro dell’area di rigore. La punizione dello stesso attaccante biancorosso è respinta malamente di pugni dal portiere; la sfera sembra essere facile per Lora, ma il giocatore brianzolo non riesce a spingerla in rete. Al 20′ l’Imolese sostituisce Valentini con Gargiulo. Al 21′ ancora una punizione dalla destra di Ceccarelli che è facile preda del portiere romagnolo. Al 24′ arriva il momento delle prime sostituzioni anche per Brocchi che fa entrare in campo Marchi al posto dell’applaudito Brighenti, e Palazzi al posto di Di Paola. Al 28′, sempre tra i biancorossi, Galli lascia il posto a Reginaldo. Il volto del Monza si fa più offensivo, nonostante l’Imolese sia protesa alla ricerca del pareggio. A tal proposito da segnalare che al 30′ Dionisi sostituisce Giovinco con l’attaccante Cappelluzzo.

15′ st Partita vivace

Al 7′ minuto romagnoli in avanti, ma Scaglia si conferma baluardo invalicabile della difesa. All’8′ è il Monza ad attaccare con un gran cross di Bearzotti dalla destra: Brighenti e Ceccarelli mancano la sfera. Poco dopo sempre Ceccarelli protagonista. Il numero 30 biancorosso, infatti, viene trattenuto in area, ma su di lui l’arbitro non ravvisa alcun fallo. All’11’ punizione di Bensaja che però termina ampiamente a lato. Al 13′ minuto gran suggerimento di Giovinco per Bensaja che spreca da ottima posizione calciando sopra la traversa della porta difesa da Sommariva. Poco dopo, sul capovolgimento di fronte, l’ottimo Ceccarelli cerca Brighenti che manca ancora l’appuntamento con il gol.

Inizia il secondo tempo

Nell’Imolese entrano Fiore per Sciacca e Carraro per Mosti. Tatticamente Bensaja viene avanzato da Dionisi che lo manda a ricoprire il ruolo che era di Mosti.

45’+2′, finisce il primo tempo con il Monza in vantaggio

Al 38′ gioco interrotto per via di Ceccarelli a terra. Il biancorosso è stato steso da un difensore romagnolo mentre tentava di servire Brighenti in area. L’arbitro non ha ravvisato irregolarità. Dopo sterili tentativi imolesi, è il Monza a farsi molto pericoloso. Al 45′, infatti, un gran tiro di Armellino dal limite dell’area sarebbe indirizzato nell’angolino alla destra di Rossi, ma la sfera viene deviata da un difensore. Il corner seguente non sortisce effetti. Non accade più nulla di importante e dopo due minuti di recupero il signor Di Cairano fischia la fine del primo tempo.

30′ Buone trame biancorosse

Il Monza, dopo aver subito per qualche minuto l’Imolese, prende in mano le redini del gioco. Una volta passato in vantaggio con Lora al 24′ si fa vedere prima con Di Paola che tira sul fondo, poi con Brighenti che impegna di destro Rossi. Entrambe le azioni sono avvenute al 28′. Poco dopo (30′), la reazione dell’Imolese è affidata a Sciacca: il difensore tenta di superare Sommariva con un cross dalla sinistra che strada facendo si trasforma in pallonetto. Nulla di fatto.

24′ Gol di Lora, Monza-Imolese 1 a 0

L’Imolese alza il baricentro, ma il Monza segna. Bearzotti scende ancora sulla fascia destra portando la palla in area. La difesa romagnola cincischia e ne approfitta Filippo Lora che tirando da ottima posizione dentro l’area trafigge Rossi di sinistro. Monza 1, Imolese 0.

15′ Capovolgimenti di fronte

Monza abbastanza propositivo. Al 4′ minuto Ceccarelli tira dalla distanza, ma la conclusione è alta. Al 12′ discesa dell’Imolese, il cross di Lanini però è troppo lungo. Al 13′ il monzese Bearzotti s’invola sulla fascia destra, ma il suo traversone non viene raccolto da nessun compagno. Al 15′ primo corner della gara a favore dell’Imolese: batte Sciacca, la difesa biancorossa allontana, la sfera torna in mezzo, ma il susseguente tentativo di Saber viene bloccato.

Squadre in campo, lo scambio dei gagliardetti

Inizia la partita

Sommariva, portiere brianzolo, difende la porta sotto la Curva Pieri. Lo stesso portiere, Galli, Negro, Di Paola e Ceccarelli quest’oggi sono in campo con la maglia da titolare. In panchina, per adesso, D’Errico, Chiricò, Reginaldo e Marchi tra gli altri.

Così in campo

Coppa Italia Monza-Imolese, qui Monza

Sono 23 i giocatori convocati da mister Cristian Brocchi: Liverani, Sommariva, Galli, Fossati, De Santis, Chiricò, Lora, Brighenti, D’Errico, Reginaldo, Armellino, Marconi, Palazzi, Scaglia, Tomaselli, Bearzotti, Negro, Tentardini, Di Paola, Paquetà, Marchi, Ceccarelli, Otelè. Si prevede un ampio turn over. Nel secondo tempo, tra gli altri, potrebbe scendere in campo anche Matheus Paqueta, fratello del milanista Lucas.

Qui Imolese

Diversi gli infortunati per l’undici di mister Dionisi. Oltre ai lungodegenti Belcastro, Garattoni e Varutti, fuori anche Michael De Marchi a causa del risentimento al polpaccio che l’ha colpito nel match contro la Vis Pesaro. Anche il mister dei romagnoli dovrebbe fare ampio turn over.