Danza vincente per l’Accademia Musicale Marziali con grandi successi a Sesto San Giovanni. A brillare è soprattutto la stella di VeronicaMatta, grande protagonista.

Successi di livello

La stagione agonistica della danza è appena partita e l’Accademia Musicale Marziali di Seveso parte con le giuste note. Palcoscenico dell’ultimo concorso è stato la struttura per eventi dello spazio MIL di Sesto San Giovanni. Di fronte una giuria composta da Andrea Pujatti, del Corpo di Ballo della Scala, FrancescoBorelli, ballerino e coreografo di fama nazionale ed internazionale, Francesco Gammino, da anni nel cast del tour internazionale del musical “Notre Dame De Paris” e Martina Nadalini (“Let’s Dance”, lo spettacolo dei Professionisti di Amici) e coreografa di un noto programma tv.  Le ballerine dell’Accademia, presieduta da Giuseppe Cassina, hanno raccolto importanti successi e consensi accompagnate dal loro maestro Mattia Cuda, uno dei pochissimi talenti e ballerini italiani ammessi la scorsa estate a partecipare allo storico Concorso di Varna in Bulgaria (una vera “Olimpiade” della Danza).

Veronica Matta è super

Veronica Matta, che era reduce dall’ottimo quarto posto nel classico nel concorso internazionale di Torino “Across the world” dello scorso 4 novembre, anche in questo caso ha convinto la giuria, che le ha assegnato il primo posto con “Lise variation” da “La fille mal gardée”, nella categoria assolo junior, dopo un’esibizione sicura e tecnica. Ancora Veronica, Maria Teresa Bellora e Francesca Meroni hanno portato al primo posto l’Accademia nella categoria gruppi junior con “Ad lucem”, coinvolgente coreografia “passo a tre” di Mattia Cuda, mentre nella categoria “duo” junior, con la struggente “Prenditi cura di me”, ancora coreografia di Mattia Cuda, Veronica e Maria Teresa hanno centrato un ottimo secondo posto. Nella categoria junior di moderno, infine, è molto piaciuta l’esibizione di Francesca Meroni, che, oltre al brillante secondo posto, si è aggiudicata anche un paio di borse di studio che le varranno la partecipazione ad altri concorsi, con Veronica Matta che ha concluso la sua faticosa giornata al terzo posto, dunque per la quarta volta sul podio.

Leggi anche:  Arriva il Villaggio di Natale in piazza Confalonieri FOTO

La soddisfazione del maestro

Un buon maestro dà per primo l’esempio sul campo ed infatti, a completare la giornata di successi dell’Accademia Marziali, anche Mattia Cuda, insieme ad Adele di Giovanni con cui ha creato il Maade Study Project, si è imposto nella categoria “duo” senior con la loro coreografia “Circeo 1975”. “Cominciamo a centrare gli obiettivi del grande lavoro fatto in sala a lezione – ha dichiarato Cuda certamente soddisfatto dei risultati delle sue allieve – Era un concorso con oltre centro concorrenti e le nostre si sono distinte per grazia, bellezza ed armonia dei movimenti. La danza è fatta di tanta fatica, ma loro sono sulla strada giusta”.