Giacomo Nizzolo di nuovo vittorioso.

Più di un anno…

Era il gennaio del 2018 quando il besanese vinceva la sua ultima corsa, una tappa al Tour San Juan, in Argentina. Da quel momento qualche guaio fisico e diversi piazzamenti prima di decidere per il cambio di maglia. Dalla Trek Segafredo Nizzolo è passato alla Dimension Data, maglia con cui ha tagliato per il primo il traguardo dell’ultima tappa del Giro dell’Oman.

Una liberazione

Il ciclista brianzolo, da poco 30enne, ha regolato sul traguardo di Matrah Corniche Sonny Colbrelli e Davide Ballerini, per un podio di giornata tutto italiano. Detto che in Oman Nizzolo aveva già ottenuto un quarto posto (nella prima tappa), la vittoria in Medio Oriente riveste un notevole significato: iniziare una nuova stagione, con una nuova maglia, vincendo può rappresentare una grande spinta in vista delle prossime gare.

Obiettivo Sanremo

No, non il Festival musicale. Nizzolo ha nel mirino la “Classicissima” che parte da Milano e arriva sul Ponente Ligure, una delle corse più importanti di tutto il calendario mondiale, in programma il 23 marzo. Il besanese ci arriverà correndo un paio di semiclassiche in Belgio all’inizio del prossimo mese. Intanto, ha già fatto breccia nel cuore della sua nuova squadra…

Leggi anche:  Gioia Cicli Fiorin con Federica Venturelli