Ancora un successo per l’atleta Isabel Logioia. Un’altra medaglia da aggiungere alla collezione degli ultimi anni.
La «speciale» campionessa lissonese, la scorsa settimana ha partecipato, come atleta con autismo della «Silvia Tremolada» agli «Albissola Swimgames» in Liguria.

Avanti così grande Isabel!

Per la prima volta la 20enne ha partecipato agli «Special Olympic PlayUnified» con partner in mare aperto, non ha mai partecipato ad allenamenti in acque libere e mai si è cimentata in distanze così impegnative, ma questa volta ha vinto la sua sfida.

Isabel pratica, oltre al nuoto, subacquea, trekking, ama la musica e suona il pianoforte. Alle «Special Olympics» è una delle campionesse in gara nella specialità nuoto. A spronarla e a preparasi per questa sfida è stato il suo allenatore nuoto, Lucia Zulberti, ci ha proposto questa incredibile sfida e avventura.

Noi, con tanta fiducia ma anche paura, abbiamo proposto ad Isabel il piano di allenamento e l’impresa da affrontare – hanno spiegato gli amici e mamma Eleonora – Lei si è dimostrata, da subito, felice ed entusiasta, pronta ad affrontare questa nuova sfida, per lei, fonte di grande stimolo.

In condizioni meteo non proprio ottimali, con un forte vento, mare agitato, onde altissime e freddo, la campionessa lissonese ha portato a termine una splendida gara: i mille metri in mare aperto, con la sua partner, Cristina De Tullio, piazzandosi prima classificata, conquistando la medaglia d’oro.

Leggi anche:  "La nostra piazza Duomo? Ostaggi di auto in sosta e allagamenti"

© RIPRODUZIONE RISERVATA