Monza-Alessandria interviste. Mister Brocchi compare in sala stampa solo un istante per annunciare di non aver intenzione di parlare, ma di voler lasciare la scena ai ragazzi che hanno portato a casa un successo importantissimo contro i “grigi” piemontesi.

Monza-Alessandria interviste, parla Ettore Marchi

“E’ stata una partita difficile contro un avversario tosto – afferma l’attaccante biancorosso autore di una prestazione maiuscola cui è mancato solo il gol – Abbiamo giocato il primo tempo a ritmi alti, poi l’intensità è calata, ma la nostra dote è quella di poter contare su cambi che possono far girare la partita, così può capitare che nei minuti finali diventiamo ancora più pericolosi. Quando mi dicono che gli attaccanti non segnano in questa squadra mi viene un po’ da sorridere perché mi sembra che si voglia andare a cercare il pelo nell’uovo. Da parte mia è relativo vedere chi fa gol: gioco nella squadra più forte da quando sono professionista, più forte anche di quando ero in Serie B, tanto che oggi mi trovo ad imparare da chi ha 10 anni meno di me, per questo non potrei essere più contento e soddisfatto. I tifosi? Io sono qui da quasi un anno, ho sempre avvertito grande entusiasmo sia per la società sia per tutto quello che sta accadendo. I risultati poi non fanno che facilitare questo entusiasmo. Abbiamo conosciuto una fase di difficoltà nel momento della sconfitta in Coppa Italia, ma per il resto c’è sempre stato grande appoggio da parte di tutti”.

Nicola Rigoni

“Abbiamo giocato una partita importante – afferma il difensore – sono contento: complimenti all’ambiente, alla squadra e allo staff. Nel primo tempo, a parte gli ultimi dieci/quindici minuti, abbiamo mantenuto il controllo della partita. Siamo stati bravi a restare in partita e siamo stati premiati. A livello societario siamo già due categorie sopra la Serie C. Certamente sappiamo che la nostra è una squadra importante, ma anche che vincere non è scontato. Siamo concentrati sull’obiettivo finale e siamo orientati in quella direzione”. Infine un cenno ai rigori negati anche questa domenica: “Siamo l’unica squadra a non aver ancora avuto rigori a favore, ma se finisce con la vittoria, allora va bene”.

Leggi anche:  Monza-Carrarese interviste, parlano Baldini e Brocchi

 

Monza-Alessandria interviste: Cristiano Scazzola, allenatore dell’Alessandria

“Oggi ci siamo espressi in campo con una grande prestazione nonostante le assenze pesanti. Sapevano che avremmo affrontato i più forti, ma non ci siamo intimoriti e nel primo tempo meritavamo il vantaggio. Non abbiamo però segnato anche per la bravura di Lamanna. Nel secondo tempo abbiamo avuto una bella palla con Arrighini, non finalizzata, mentre sul gol che ha sbloccato il risultato siamo stati ingenui perdendo la marcatura. Anche sul 2 a 0 abbiamo avuto un’ottima occasione, peccato. Resta da capire come altre squadre siano venute qui e abbiano portato a casa punti rendendosi pericolose in due contropiede, mentre per noi che abbiamo creato tanto neanche un punto. Dobbiamo essere più concreti e finalizzare la mole di gioco che produciamo”.

Alberto Dossena, difensore Alessandria

“La nostra è stata un’ottima partita su un campo difficile, meritavamo di andare in vantaggio nel primo tempo ma ci ha detto male sul corner. Gli episodi fanno differenza, così loro hanno fatto gol. Credo che avremmo dovuto essere essere più lucidi. Il gol di Rigoni? Lo analizzeremo in settimana… Siamo consapevoli di essere ottima squadra e anche del fatto che avremmo meritato di vincere per 70 minuti. Dimostreremo di essere un gruppo forte partendo già da domenica prossima”.