Monza-Robur Siena le interviste del dopo partita. Nonostante la sconfitta interna patita con il Siena per 0 a 2 nel turno infrasettimanale del Campionato di Serie C, il primo a presentarsi in sala stampa è il mister del Monza, Cristian Brocchi.

Monza-Robur Siena le interviste, Cristian Brocchi

«Abbiamo perso la partita prendendo due tiri in porta – ha detto l’allenatore biancorosso – Loro sono stati bravi in fase difensiva, mentre a noi è sicuramente mancata l’incisività negli ultimi 15-20 metri: non abbiamo avuto addosso quell’elettricità che invece si vedeva nelle altre partite. Certamente, il Siena si è  chiuso bene facendo densità e ripartendo. Squadra dalla rosa costruita per stare nei piani alti della classifica, dopo aver trovato il gol nel primo tempo ha saputo incanalare la gara nei binari giusti.  Questa sconfitta fa parte del percorso di crescita, i giocatori capiranno cosa migliorare e come affrontare le partite in calendario in date ravvicinate. Silvio Belusconi negli spogliatoi ha espresso commenti positivi. Ha constatato come la squadra abbia sempre cercato di giocare, nonostante stasera la palla non ne abbia proprio voluto sapere di entrare nella porta avversaria. Questo schiaffo ci aiuterà a ripartire perché i ragazzi, come dico sempre, in settimana lavorano molto bene. La cosa positiva? Nonostante il risultato non abbiamo mai smesso di giocare, abbiamo colpito una traversa e abbiamo anche collezionato un’infinita serie di calci d’angolo soprattutto nel finale. Ora analizzeremo questa battuta d’arresto per cercare di fare in modo che non accada più».

Monza-Siena, Fabio Gerli

Fabio Gerli, centrocampista Siena

Dopo Brocchi ecco affacciarsi in sala stampa il centrocampista senese Fabio Gerli:«Abbiamo fatto un’ottima partita, l’avevamo preparata bene – ha detto – Abbiamo giocato contro una squadra forte dimostrando di essere forti a nostra volta. Abbiamo vinto sul piano tecnico comportandoci da grande squadra, subendo poco e restando concentrati: credo che alla lunga siano queste le qualità che ci hanno permesso di fare la differenza. Questa meritata vittoria ora ci deve stimolare a far bene anche in casa. Siamo scesi in campo spensierati, senza nulla da perdere e dimostrando personalità».

Leggi anche:  Nuova palestra a Monza e corsi di nuoto per bambini
L’allenatore del Siena Dal Canto

Alessandro Dal Canto, allenatore Siena

«Sapevamo che serviva una partita perfetta perché il Monza è forte e organizzato – ha detto il mister bianconero – Siamo contenti del risultato eclatante, ora speriamo che scatti quella molla che ci permetta di invertire la tendenza dei risultati negativi in casa (Tre partite giocate, zero punti, ndr). Il Monza? Penso che resti fuori portata per tutti, poi è normale che possa incappare in qualche sconfitta. Loro sono nettamente favoriti, hanno un motore così grosso che vanno da soli. Giocare partite di così alto livello contro una squadra che ha questo alone fenomenale è un vero piacere. Ora dobbiamo confermarci tra le mura amiche dove purtroppo è chiaro che, nonostante alcune buone prestazioni, qualche errore lo abbiamo fatto. Quest’anno abbiamo cambiato tanto, sono andati via diversi giocatori importanti, dobbiamo ritrovare la nostra identità senza aver paura del pubblico e trovando la serenità necessaria per affrontare ogni impegno».