Monza-Vis Pesaro Serie C, trentesima giornata. Pareggio molto combattuto tra brianzoli e marchigiani, con i monzesi che non sono stati incisivi come avrebbero dovuto in attacco. Nel secondo tempo, la Vis è stata più concreta, dimostrando di meritare la spartizione dei punti.

Cristian Brocchi, allenatore Monza

“Possiamo dire che abbiamo giocato un grande primo tempo, ma avremmo dovuto chiuderla con un altro gol, che invece non è arrivato. All’inizio della ripresa abbiamo anche avuto il pallone del 2 a 0, peccato non sia stato sfruttato. Per il resto, il copione è noto: basta una palla sporca per subire un gol pesante e così è stato. Negli ultimi venti minuti, poi, loro hanno avuto meno voglia di giocare e ci hanno messo in difficoltà rendendoci la vita difficile. Peccato perché potevamo vincere. I risultati di oggi (Feralpi ko contro la Virtus Verona e Sudtirol sconfitto in casa dalla Giana, ndr) stanno a dimostrare che il nostro è un girone difficile. Certamente siamo rammaricati per non aver vinto, ma se guardiamo alle altre possiamo dire che le difficoltà ci sono per tutti”. Gli chiedono se abbia steso la formazione pensando alla semifinale di Coppa Italia di mercoledì a Vicenza: “Certamente ci ho pensato, ma credo fosse in  linea con quelle precedenti”.

Sala stampa, Marco Guidone (attaccante Vis Pesaro)

“Usciamo a testa alta da un campo difficile. Nel primo tempo ci hanno messo sotto, nel secondo noi siamo rientrati con più cattiveria e loro hanno rallentato. Quando il Monza ha arretrato noi abbiamo avuto le palle per fare gol. Ora dobbiamo pensare alla salvezza matematica, mancano 4-5 punti, poi si vedrà per questo giocheremo ogni partita come una finale. Ci vuole cattiveria e voglia di non perdere”. Un cenno ai contatti con il Monza la scorsa estate: “Hanno parlato con il  mio agente ma non se n’è fatto nulla anche perché il Padova ha preferito tenermi”.

Colucci, allenatore Vis Pesaro

“Esorto sempre i miei ragazzi a crederci, a insistere anche sulle palle innocue come quella da cui è nato il nostro gol del pareggio. Se non credi che un tuo compagno possa fare un cross, alla fine non segni. La fortuna di un mister comincia nel momento in cui in settimana allena i ragazzi in un modo e poi, la domenica, loro riescono a trasformare in realtà ciò che gli è stato insegnato. Così cresce la fiducia del gruppo nei confronti dell’allenatore e le cose vanno meglio. Questo è un risultato che fa morale perché veniamo da sconfitte immeritate, segnate da episodi negativi. Le prestazioni però ci sono sempre state. Anche oggi abbiamo giocato bene, non è facile giocare a Monza con dei giovani schierati contro giocatori importanti come quelli dei nostri avversari. Ma alla fine anche i giovani devono capire che bisogna fare qualcosa in più, che bisogna giocare da grandi. Nell’intervallo ho detto che dovevamo crederci un po’ di più, perché qualcuno era timoroso. Ora mancano un po’ di punti per arrivare alla salvezza che è il nostro obiettivo stagionale. Dobbiamo stare attenti perché dietro oggi ci sono stati risultati eclatanti. Il nostro è l’unico girone dove è veramente dura”.

Continua il digiuno di Brighenti che, anche oggi, non ha trovato il gol

Il tabellino

Monza: Guarna; Bearzotti (30′ st Di Paola), Scaglia, Marconi, Anastasio; Galli (23’st Lora), Fossati (30’st Armellino), D’Errico; Ceccarelli (23′ st Lepore), Brighenti, Reginaldo (23′ st Marchi). (Sommariva, De Santis, Palazzi, Tomaselli, Negro, Tentardini). All. Brocchi
Vis Pesaro: Tomei; Pastor, Briganti, Gennari; Petrucci, Paoli (1′ st Voltan a sua volta sostituito da Rocchi al 45′ del secondo tempo), Botta, Rizzato, (31’st Hadziosmanovic), Lazzari (6′ st Guidone); Olcese (31′ st Tessiore), Buonocunto. (Stefanelli, Ivan, Gaiola, Romei, Medved, Bianchini). All. Colucci
Terna arbitrale: arbitro il sig. Riccardo Annaloro della sezione AIA di Collegno. Assistenti Antonio Vono di Soverato e Alessio Saccenti di Modena.
Marcatori: 21′ D’Errico (M); 20′ Voltan (VP)
Note: Ammoniti Marconi e D’Errico per il Monza, Petrucci e Lazzari per la Vis Pesaro. Spettatori 2.669 (di cui 1.011 abbonati) per un incasso di 12.670,00 euro. Da segnalare che oggi per la prima volta, le terne arbitrali della Serie C hanno potuto comunicare tra loro utilizzando gli auricolari, dispositivi al debutto assoluto nella categoria.

 

45′ st+6′ La partita finisce qui. Monza 1, Vis Pesaro 1

Ultimo quarto d’ora con il Monza in avanti a testa bassa e la Vis Pesaro a difendere il pareggio. I biancorossi poco incisivi in attacco, costretti a dividere la posta in palio con i marchigiani che infilano il secondo risultato utile consecutivo.

45’+3 st Monza a testa bassa.
45’st L’arbitro concede 6 minuti di recupero. La Vis Pesaro sostituisce Voltan con Rocchi.
43’st Ammonito D’Errico. Poco prima una bordata di Anastasio ha colpito in faccia un avversario  che è rimasto a terra a lungo.
41’st La sfera finisce sui piedi di Lepore quasi fortunosamente. La sua deviazione si trasforma in un tiro che Tomei neutralizza facilmente.
39’st Marchi reclama un rigore per un fallo che sarebbe stato commesso da Pastor. Quest’ultimo resta a terra. Gioco sospeso per almeno due minuti e palla scodellata dall’arbitro quasi a centrocampo.
37’st Crampi per Pastor, fischi del pubblico.
30’st Brocchi inserisce Armellino per Fossati e Di Paola per Bearzotti. Poco dopo Colucci getta nella mischia Tessiore al posto di Olcese e Hadziosmanovic per Rizzato.

30′ st Vis Pesaro ora più pericolosa

Trovato il gol, la Vis si esalta e per poco non raddoppia. Sul taccuino ora:
27’st La Vis manca il raddoppio per un soffio! La battuta di Petrucci dalla destra finisce alta sulla traversa.
21’st Triplo cambio Monza. Dentro Lora per Galli, Lepore per Ceccarelli e Marchi per Reginaldo.
20’st Davide Voltan raccoglie un passaggio di Petrucci e batte Guarna, rimettendo il punteggio in parità. Monza 1, Vis Pesaro 1.
16’st Il Monza di rimessa tenta di sorprendere i marchigiani. Sullo scatto di Reginaldo, Tomei esce fin quasi a metà campo scagliando la sfera in fallo laterale.

Leggi anche:  Serie A in 24 mesi, Galliani fa sognare i tifosi dell'Ac Monza

15′ st Vis Pesaro più propositiva

Marchigiani che alzano il baricentro, Monza in difesa per ora senza patemi.
La cronaca del primo quarto d’ora è ricca di spunti:

8’st Vis Pesaro pericolosa in area monzese. Prima i difensori biancorossi cincischiano mettendo i brividi al pubblico. Poi conclusione dal limite di Voltan deviata da un ottimo Guarna in calcio d’angolo.
7′ st Ecco Guidone. Lanciato da Colucci nella mischia al posto di Lazzari.
5′ st Ancora Ceccarelli dalla destra serve Brighenti in area. Palla deviata in angolo dalla difesa marchigiana.
2′ st Bearzotti serve magnificamente Brighenti, l’attaccante taglia l’area con un traversone per servire Reginaldo che però arriva in ritardo all’appuntamento con la sfera.
1′ Si ricomincia. La Vis Pesaro sostituisce il capitano Paoli con Voltan.

45′ Alla fine del primo tempo vantaggio meritato per i biancorossi

Il vantaggio di misura dei biancorossi sulla Vis Pesaro è sicuramente meritato. Al gol di D’Errico che al 21′  ha finalizzato una palla perfetta di Ceccarelli, i marchigiani non hanno saputo rispondere, per ora, in modo efficace. Mister Colucci chiamato a trovare nuovi accorgimenti per tentare di scardinare la difesa monzese nel secondo tempo. Nell’ultimo quarto d’ora i ragazzi di Brocchi hanno ben amministrato il vantaggio.
In cronaca, da segnalare al 43′ un’incursione marchigiana nella metà campo brianzola. Petrucci ha crossato dalla destra, Lazzari in area ha però commesso fallo su Scaglia: ammonito.

30′ Il Monza non molla la presa

Nonostante il gol, il Monza continua ad attaccare. La Vis Pesaro comunque reagisce portandosi più spesso nella metà campo biancorossa.
Sul taccuino:
24′ Brighenti calcia da fuori, la palla, deviata, finisce in angolo. Il secondo corner della partita per i biancorossi.
21′ Gol di D’Errico! Tommaso Ceccarelli al termine di un ottimo lavoro in area crossa quasi dalla linea di fondo alla sinistra di Tomei. Sulla palla arriva il capitano biancorosso che segna senza esitazioni!
19′ Vis Pesaro in avanti con Rizzato, il suo traversone da sinistra non sorprende Guarna.
18′ Sugli sviluppi di una punizione dalla destra per fallo di Olcese su Ceccarelli, la sfera calciata dallo stesso Ceccarelli, dopo essere stata respinta dalla difesa, finisce sui piedi di D’Errico. Buona conclusione, che però finisce fuori.
16′ Sortita in avanti del monzese Galli ben arginato da Gennari.

15′ Monza dal baricentro alto

La squadra di Brocchi ha approcciato l’incontro con una buona determinazione. Vis Pesaro che al momento  cerca di controllare gli avanti biancorossi.
La cronaca:
10′ Il Monza dal baricentro alto, stabilmente nella metà campo avversaria.
5′ Primo corner per il Monza. Calcia Fossati, la difesa allontana, sfera a D’Errico che sbaglia la conclusione.
1′ Fischio d’inizio! Buona presenza di pubblico. In curva ospiti numerosi ultrà marchigiani.

 

Monza-Vis Pesaro Serie C, così in campo

Le formazioni ufficiali

Qui Monza

Guarna, Sommariva, Anastasio, Galli, Fossati, De Santis, Chiricò, Lora, Brighenti, D’Errico, Reginaldo, Armellino, Marconi, Palazzi, Scaglia, Tomaselli, Bearzotti, Negro, Tentardini, Di Paola, Marchi, Ceccarelli, Lepore. E’ questa la lista dei 23 convocati da mister Cristian Brocchi per la partita odierna contro la Vis Pesaro. Monza a caccia della vittoria, aspettando buone notizie dal big-match tra Triestina e Pordenone che andrà in scena allo Stadio Rocco questa sera alle 20.30. Da segnalare che i biancorossi, nella classifica del girone di ritorno occupano il terzo posto a parimerito con i ramarri (21 punti). A guidare questa “virtuale” graduatoria è la Feralpi Salò con 23 punti, seguita dalla Triestina con 22.

Adriano Galliani prima di Monza-Vis Pesaro

Qui Pesaro

Avversario che occupa l’undicesimo posto in classifica, la squadra marchigiana allenata da Leonardo Colucci si presenta a Monza con l’obiettivo di ottenere il miglior risultato possibile per riprendere la propria corsa verso i play-off, dopo la frenata interna della settimana scorsa contro il Fano (0-0).  Mister Colucci arriva in Brianza forte delle buone trame di gioco dimostrate proprio nel derby e sperando che un episodio possa far girare il match odierno a favore della sua squadra (Tanto da aver fatto svolgere allenamenti ai suoi, in settimana, proprio sulle palle “sporche”). Da tenere d’occhio Diop, Lazzari e Olcese. Ma anche l’ex Guidone potrebbe tirare un brutto scherzo ai biancorossi.

Diretta testuale della partita e commenti dalla sala stampa a cura di Fabio Massimo Amoroso; servizio fotografico da bordo campo di Giancarlo Favaro.