Patrice Evra dice addio al calcio giocato. Vi ricordate quando giocava nel Monza? Ha vestito la maglia biancorossa come difensore nella stagione 1999/2000.

Patrice Evra dice addio al calcio

Patrice Evra, classe 1981, annuncia l’addio al calcio giocato al termine di una carriera nella quale ha vinto 21 trofei, la maggior parte con il Manchester United e gli ultimi in Italia con la Juventus, dove ha militato dall’estate 2014 al gennaio 2017. Adesso tra le sue ambizioni c’è quella di fare l’allenatore.

Ma vi ricordate quando giocava con il Monza? Già perché il francese Evra ha avuto anche una piccola parentesi brianzola.

Cresciuto come attaccante esterno nel Paris Saint-Germain, dove ha militato nelle giovanili della squadra francese fino al 1998, si è poi trasferito in Italia in Serie C1 al Marsala dove ha ben figurato nonostante la giovane età.

Arriva a Monza nel 1999

L’anno successivo è passato al Monza, in Serie B, e vi è rimasto una stagione giocando appena tre partite di campionato.

Nel 2000 è passato al Nizza con cui ha disputato 40 gare in due campionati guadagnandosi, dopo essere stato arretrato nel ruolo di terzino, la chiamata al Monaco. Con la squadra del principato ha militato per 4 stagioni, dal 2002 al 2006 arrivando anche alla finale di Champions League nel 2004, conquistando la Coppa di Lega francese.

Leggi anche:  Buon compleanno Adriano Galliani: la dedica del Calcio Monza

Passato nel gennaio 2006 al Manchester United, dove ha preso la maglia numero 3 di Phil Neville e si è presto guadagnato un posto in squadra. Il 21 maggio 2008 vince la Champions League nella sofferta finale di Mosca vinta ai rigori. Con la nazionale francese ha giocato 23 partite a partire dal 2004, e ha disputato l’Europeo 2008.

Tanti successi

Evra nella sua carriera ha conquistato numerosi trofei fra cui cinque campionati inglesi (2007, 2008, 2009, 2011 e 2013) e una Champions League con il Manchester United (2008), due volte la Serie A con la Juventus (2015 e 2016). Ha vestito inoltre, in 81 occasioni, la maglia della nazionale transalpina con cui è arrivato in finale agli Europei del 2016.