Dopo la grande serata di San Siro il Pordenone farà visita al Renate.

Squadra del momento

Tanto entusiasmo, una campagna social coinvolgente e una sfida a dir poco unica nel panorama calcistico italiano. In questi giorni il Pordenone è diventato un nome di riferimento per lo sport nazionale. I friulani hanno scaldato San Siro, facendo tremare l’Inter e costringendola ai calci di rigore per dirimere la qualificazione ai quarti di Coppa Italia. E ora, dopo i fasti di una serata indimenticabile per società, squadra e tifosi neroverdi, al Pordenone tocca tornare alla realtà della serie C. Realtà in cui il primo avversario post-Meazza avrà gli stessi colori dell’Inter…

Domenica a Meda

Toccherà infatti al Renate misurarsi con la squadra che ha messo in difficoltà la capolista del massimo campionato italiano. La partita che si giocherà al Città di Meda riveste notevole importanza per la classifica del girone B. I brianzoli sono terzi in classifica e arrivano da un momento di carestia di buoni risultati, mentre il Pordenone è giusto due punti, e due posizioni, più indietro. In palio insomma punti pesanti per continuare ad occupare posti al sole in classifica, dietro alla capolista Padova.

Leggi anche:  La Vimercatese Oreno annuncia Cristiano Ronaldo

Il messaggio pre-Coppa

Prima della partita di San Siro, il Renate aveva inviato, via social network, un messaggio benaugurante ai “colleghi” friulani, prendendo spunto da una delle splendide idee proposte dalla società neroverde per scandire la marcia di avvicinamento alla storica partita con l’Inter. Dopo la notte “tutti insieme”, però, si torna a essere avversari. Appuntamento domenica alle 14.30 al Città di Meda.

La situazione

La classifica del girone B di serie C. Padova 34, Sambenedettese 28, Renate 27, Feralpi Salò 26, Pordenone 25, Triestina e Albinoleffe 24, Reggiana 23, Fermana 22, Mestre e SudTirol 21, Vicenza e Bassano 19, Teramo e Gubbio 18, Ravenna 17, Santarcangelo 13, Fano 10. Il programma del prossimo turno: Renate-Pordenone, Ravenna-Santarcangelo, Fano-Fermana, Sambenedettese-Triestina, Gubbio-Padova, Mestre-SudTirol, Vicenza-Albinoleffe, Reggiana-Teramo.