Taye Taiwo doveva essere un super colpo di mercato per il Seregno. Sembrava tutto fatto e invece…

Ex rossonero

Il nigeriano, che in carriera ha giocato anche nel Milan (nella prima parte della stagione 2011-12), era stato contattato dalla società brianzola per rinforzare la squadra impegnata in serie D. “Due settimane fa mi il presidente (Davide Erbandr) mi ha offerto un contratto importante più l’automobile per i miei spostamenti. Da allora per due settimane mi sono sempre allenato regolarmente e sono finito nell’elenco dei convocati, non scendendo in campo finora in attesa del transfer internazionale”, le parole del 34enne difensore riportate da goal.com.

Scaricato via WhatsApp

Sabato, però, alla vigilia della partita con la Pro Sesto, è saltato tutto: “Il presidente mi ha chiesto indietro l’automobile e via WhatsApp ho scoperto di non essere più parte del club. Definire irrispettoso questo comportamento è poco, mi hanno proprio preso in giro. Io sono una persona seria e un giocatore di calcio, non amo perdere tempo. Mi hanno cercato e voluto loro, altrimenti avrei valutato altre offerte. Così non ci si comporta neanche in Terza categoria“.

Leggi anche:  Concorso Esselunga: in Brianza vinte 8 Mini One ECCO DOVE

Esperienza internazionale

Taye Taiwo in carriera ha giocato per 54 volte con la maglia della Nazionale nigeriana. Per lui una lunga esperienza con l’Olympique Marseille, con cui ha vinto anche un campionato francese, oltre che con Losanna (Svizzera), Dinamo Kiev (Ucraina), Bursapor (Turchia) e Queen’s Pork Rangers (Inghilterra). L’ultimo suo contratto è stato con il RoPs, formazione finlandese di Rovaniemi, città situata sul Circolo Polare Artico. “Avevo voglia di tornare a giocare in Italia – le sue parole –  Purtroppo essendo extracomunitario potevo scendere solo in D e così avevo deciso di accettare una proposta economicamente importante da parte del Seregno”. Il possibile matrimonio con la società brianzola, che ha recentemente cambiato guida tecnica, però, è finito ancora prima di iniziare.