Un nuovo risultato negativo porta alla rivoluzione in casa Seregno calcio. Dopo la sconfitta con il Ponte san Pietro, infatti, la società brianzola, impegnata nel campionato nazionale di serie D, ha annunciato l’esonero dell’allenatore Gianluca Balestri e di tutto lo staff tecnico.

Periodo negativo

Il Seregno arrivava alla partita di domenica con una serie senza vittorie che durava già da sette partite. L’avversario della sfida del Ferruccio non era di quelli comodi, visto che il Ponte san Pietro è formazione sì della seconda metà della classifica, ma sempre ostica e insidiosa. Tornare al successo per la squadra del presidente Davide Erba sarebbe stato vitale per non perdere altro terreno dalla testa della classifica – occupata dalla Pro Sesto – ma il verdetto del campo è stato ben diverso dalle attese azzurre. Al fischio finale, infatti, il punteggio è stato di 0-2 per i bergamaschi, a segno con le reti di Traicovic e di Ferreira Pinto, giocatore visto in passato anche in serie A con la maglia dell’Atalanta.

La decisione

Nei minuti immediatamente successivi alla conclusione della partita, l’annuncio da parte del Seregno, diffuso via social. “Il Seregno Calcio informa di aver sollevato il proprio allenatore e lo staff tecnico dall’incarico. Prossimamente verrà annunciato il nome del nuovo allenatore”, il testo del comunicato, poi corroborato dalle parole del presidente Erba. “Partita veramente di basso profilo da parte nostra, si confermano i problemi emersi nelle ultime giornate. Ho deciso di rimuovere l’intero staff tecnico. Così non si può andare avanti. Quando vedi dei giocatori forti ottenere dei risultati del genere vuol dire che c’è qualcosa che non va. È necessario un cambiamento radicale”.

Leggi anche:  Una nuova stella mondiale per la Saugella Monza

Lo scenario

In attesa del nome del nuovo allenatore, in casa Seregno ci si butta anche sul calciomercato. Dopo il tentativo di abboccamento con Marco Borriello e Victor Obinna, fallito, più che probabile un intervento massicco da parte del presidente: “Verranno fatte riflessioni in tal senso. Al momento in campo non c’è fame. Non è una questione di tecnica, ma non stiamo correndo. Viste le premesse iniziali, non mi capacito di questo calo”, il pensiero del presidente brianzolo Erba. “Mi spiace per i tifosi, loro stanno dando sostegno alla squadra. Purtroppo, per come siamo messi al momento e per quella che è la classifica, non c’è la benché minima possibilità di raggiungere la vetta”.