Tim Cup Monza-Matelica 1-0. Primo impegno ufficiale della stagione 2018-2019 per il Monza 1912. Buon successo per i biancorossi che hanno steso, con un gol di Barba a inizio ripresa, i marchigiani, rivelatisi una compagine ben attrezzata per la Serie D.

Tim Cup Monza-Matelica, sala stampa: Zaffaroni

Marco Zaffaroni, all. Monza: «Il Matelica è una squadra quadrata. Abbiamo affrontato la gara nel modo corretto in considerazione del caldo, delle condizioni fisiche ancora precarie e della rosa al momento limitata. Dovevamo trovare lo spunto giusto e gestire bene la palla. Abbiamo fatto una buona gara. Peccato per l’infortunio di Cori, perché è una fase particolare della preparazione dove sarebbe bene non saltare gli allenamenti». Su Barba, nuovo arrivato e uomo del match: «Lo seguo fin dalle giovanili dell’Atalanta. E’ un ragazzo duttile, capace di ricoprire più ruoli, ha abilità tecniche e vede la porta. I suoi gol li fa sempre». La trasferta di Padova? «Andremo lì per giocarcela fino in fondo». L’allenatore ha poi aggiunto che domenica contro il Padova Reginaldo sarà a disposizione della squadra. Sul calciomercato nulla è cambiato: «Abbiamo bisogno di tre giocatori: un difensore, un esterno duttile e un attaccante».

Sala stampa: Ortolani, allenatore in seconda Matelica

«Sapevamo che il Monza è una squadra forte con giocatori importanti. Abbiamo studiato bene la partita nonostante la nostra preparazione sia iniziata da poco. Crediamo di aver fatto la nostra parte per dare vita a un incontro che a tratti è stato anche divertente, e credo che la differenza di valori in campo non sia poi stata così evidente. Il nostro gruppo quest’anno è stato profondamente rinnovato, siamo soddisfatti di quello che abbiamo fatto».

45’+5′  st, è finita, Monza-Matelica 1-0

Nell’ultimo quarto di gara da segnalare un bel tiro del biancorosso Giudici su corner di D’Errico al 42′ e due tentativi di Bittaye al 44′ e al 50′. Il Monza guadagna l’accesso al secondo turno eliminatorio contro il Padova in trasferta il 5 agosto, il Matelica ha dimostrato di essere una squadra ben attrezzata per la Serie D.

30′ st, nulla da segnalare

Quindici minuti senza episodi di rilievo. Sul taccuino solo il cooling break al 26′.

15′ st, Il Monza legittima il vantaggio

Il Monza è tornato in campo con piglio diverso. Il gol di Barba dà fiducia alla squadra che si fa vedere più volte dalle parti di Avella. Da segnalare al 14′ un bel tiro di Giudici sul palo. Capitolo sostituzioni. Al minuto 8 fuori Cori per infortunio, dentro Giudici. Per il Matelica al 15′ fuori Margarita, dentro Bambozzi.

Leggi anche:  Monza-Albinoleffe il dopo partita, Berlusconi a tutto campo - VIDEO

3′ minuto, gol di Barba, Monza-Matelica 1-0

Debutto con gol per Barba che al 3′ insacca con un tiro da posizione centrale una sponda di Origlio. L’azione è nata da un bel traversone di Tomaselli dalla destra.

Fine primo tempo, Monza-Matelica 0-0

Termina a reti bianche la prima frazione di gioco. Nell’ultimo quarto da segnalare una punizione dai 25 metri Lo Sicco al 35′, ben deviata da Liverani sopra la traversa. Al 41′ Monza in avanti con Barba che scaglia un be

l traversone per Origlio il cui tiro finisce fuori. Al 43′ sospetto fallo in area su Cori, ma l’arbitro fa cenno di proseguire. Al 46′ il solito Cori ci prova di testa ma il pallone vola alto sulla traversa. La sensazione è che al Monza manchi il colpo vincente; il Matelica comunque tiene bene il campo.

30′ Prova ci prova, il Matelica tiene botta

Secondo quarto d’ora con tanto possesso palla del Matelica che al 18′ ci prova con Bugaro che scende bene sulla sinistra e conclude forte ma alto. Poi il Monza: al 19′ sponda di Cori con conclusione in mischia che finisce in angolo. Al 21′ bel controllo e conseguente tiro di Cori respinto da un difensore, il pallone finisce a Guidetti il cui tiro è parato da Avella. Al 26′ ci prova Pignat del Matelica, Liverani controlla bene. A metà tempo cooling break per trovare un po’ di refrigerio.

15′ Due conclusioni monzesi nei primi minuti

Ritmi blandi nei primi quindici minuti. Il Monza, in maglia nera, ci ha provato con Ponsat di testa al 3′ minuto, poi con Guidetti e Tomaselli al 6′. Poi più possesso palla dei marchigiani. Ma per ora niente di fatto.

Le formazioni ufficiali

MONZA: Liverani, Riva, Origlio, Guidetti, Cori, D’Errico, Ponsat, Barba, Tomaselli, Caverzasi, Adorni (A disp: Sommariva, Galli, Palesi, Brignoli, Negro, Tentardini, Giudici, Di Munno, Andreoli) All. Zaffaroni

MATELICA: Avella, Arapi, Riccio, Benedetti, Lo Sicco, Cuccato, Angelilli, Pignat, Fioretti, Margarita, Bugaro (A disp.: Alberga, Procida, Boubacar, De Marco, Bambozzi, Visconti, Bittaye, Santeramo, Dorato) All. Ortolani

Tim Cup Monza-Matelica, i convocati di Zaffaroni

Mister Zaffaroni non potrà contare sulle giocate del nuovo idolo dei tifosi, Reginaldo, costretto a saltare il match per motivi burocratici. Assente anche un altro dei nuovi, il francese Otelè, che ha subito una botta in allenamento.  I convocati: Liverani, Galli, Riva, Palesi, Origlio, Guidetti, Cori, D’Errico, Ponsat, Sommariva, Barba, Tomaselli, Caverzasi, Brignoli, Negro, Tentardini, Adorni, Giudici, Andreoli, Di Munno.

Il mister dovrebbe schierare il consueto 4-4-2 con i nuovi Barba e Brignoli in panchina almeno all’inizio.

Qui Matelica

Completamente rivoluzionata, rispetto all’anno scorso la rosa del Matelica, composta da ragazzi giovani desiderosi di fare bene. Mister Tiozzo, data la speciale occasione, ha convocato tutti gli effettivi. Radunatasi il 18 luglio, la squadra arriva a questo impegno reduce da pesanti sedute d’allenamento. In panchina, al posto del mister squalificato, siederà l’allenatore in seconda Gian Marco Ortolani.

La terna arbitrale

Arbitrerà l’incontro Stefano Lorenzin della sezione AIA di Castelfranco Veneto (Tv), coadiuvato dagli assistenti Cosimo Cataldo e Marco Ceccon. Ci sarà anche il Quarto Uomo Matteo Gariglio di Pinerolo.