Alla Candy Arena l’andata della semifinale di Challenge Cup fra Vero Volley e Sporting Lisbona.

Avversario esperto

La squadra monzese affronta i campioni di Portogallo in carica. In campo con la maglia biancoverde anche vecchie conoscenze del campionato italiano come il cubano Leonell Marshall e il connazionale Angel Dennis. In casa Vero Volley manca Oleh Plotnytskyi, a riposo per un problema muscolare. Cornice di pubblico non eccezionale alla Candy Arena. I ragazzi di Fabio Soli sono reduci dalla sconfitta contro Perugia nella domenica di Superlega appena trascorsa.

Primo set

Sporting vivace: i portoghesi si portano sul 6-9 e costringono Soli a chiamare time-out. Gran turno di servizio di Dzavoronok e Monza torna in parità (10-10). Sorpasso Vero Volley: due difese di Rizzo propiziano il primo allungo monzese: 16-14 e pausa richiesta dalla panchina lusitana.  Persiste l’equilibrio, con i portoghesi che hanno nel montenegrino Bojic un attaccante efficace: time-out Monza sul 21-22. Partita tirata, la decide un errore in attacco da parte degli ospiti: il primo set è di Monza (26-24)!

Secondo set

Domina Yosifov: Monza è gia scappata sul 6-2 e il centrale bulgaro ha 9 punti nel suo bottino personale. In casa Sporting non sortisce effetti l’ingresso dalla panchina di Dennis, con il Vero Volley che si porta sul 12-5. Lo Sporting è in grossa difficoltà, fra ricezione ed errori gratuiti: i padroni di casa sono sul 19-8. Raffica di punti per Iacopo Botto, che porta Monza sul 23-10. Chiude un muro di Dzavoronok su Dennis: padroni di casa sul 2-0 (25-12).

Terzo set

Lo Sporting Lisbona sembra liquefarsi scambio dopo scambio: Monza è già fuggita sul 6-2. Sussulto lusitano: sprazzi di Dennis per il 9-7. Nel frattempo in Francia, è battaglia: fra Saugella Monza e Volero Le Cannet è 2-2 nella semifinale di Challenge Cup femminile. Per certi versi, clamoroso sorpasso, con i portoghesi che si portano sull’11-12. Il Vero Volley riprende in mano le redini del gioco e l’ennesimo errore ospite manda il punteggio sul 17-14. Monza ha abbassato il livello di gioco e concentrazione e lo Sporting, con una serie di punti di Dennis, è sul 22-23. Quasi in contemporanea arrivano una brutta e una bellissima notizia: mentre la Saugella mette a terra il pallone della vittoria a Le Cannet, i ragazzi del Vero Volley incassano il 25esimo punto dei lusitani (22-25). Si va al quarto.

Leggi anche:  Motorini in fiamme nel corsello box di un condominio: intervengono i pompieri FOTO VIDEO

Quarto set

Marshall e Dennis ci hanno messo un po’ a carburare, ma ora fanno sul serio: 4-4. Il Vero Volley sbaglia tanto in questa fase di gioco: ci vuole un super attacco di Ghafour (15 punti fin qui) per strappare l’8-8. I padroni di casa faticano a metter palla per terra e lo Sporting prova a scappare (12-14). Finalmente un muro su Marshall: Yosifov riporta avanti Monza (19-18). Partita ora bellissima: dopo un turno in battuta da pazzi di Marshall, è Ghafour a riprendere per i capelli il set che stava scappando via: 21-22. Finale di set clamoroso, dopo una serie di scambi entusiasmanti: alzata irreale di Marshall per Dennis e lungolinea meraviglioso di quest’ultimo per il 22-25. E’ quinto set.

Quinto set

Equilibrio e grandi colpi: un bilanciere da esibizione di Dennis vale il 4-6 portoghese. Buio monzese, con due banali disattenzioni in ricezione, per il 4-9 dei biancoverdi ospiti. Sembra che il tempo non sia mai passato per Angel Dennis: il cubano firma un attacco da favola per il 7-13. Ed è ancora lui a chiudere di classe il set e la partita (8-15). Ora il Vero Volley dovrà per forza vincere a Lisbona per conquistare il biglietto per la finale di Challenge Cup.