Auto ribaltata lungo la Statale 36 e due aggressioni. Nessuno versa in gravi condizioni.

Auto ribaltata

E’ stata una settimana abbastanza tranquilla finora per forze dell’ordine e soccorritori, fortunatamente sono stati infatti pochi gli interventi eseguiti per incidenti di una certa gravità.

Stanotte, intorno alle 2,20,  lungo la Statale 36, in direzione Sud, la Croce Bianca di Biassono ha dovuto intervenire per accompagnare un uomo in ospedale in codice giallo dopo il ribaltamento di un’autovettura che procedeva in direzione sud e stava percorrendo l tratto tra Muggiò e Lissone. Sul posto anche l’automedica, i Vigili del fuoco di Milano Messina e l’ambulanza di Seregno Soccorso. Fortunatamente il ferito era meno grave di quanto si fosse temuto in un primo tempo ed è stato trasportato in codice giallo all’ospedale San Gerardo di  Monza.

Due aggressioni

Nella tarda serata di ieri Forze dell’ordine e soccorritori sono dovuti intervenire per due aggressioni, entrambe a Varedo. La prima poco prima delle 23 in via Umberto I. La persona da soccorrere era un giovane di 26 anni, accompagnato in codice verde all’ospedale di Desio dalla Croce Bianca di Cesano Maderno. Sul posto anche i carabinieri della Compagnia di Desio.

Leggi anche:  C'è il Gran Premio: scattano le modifiche alla viabilità sulla Statale 36

La seconda persona soccorsa, intorno alla mezzanotte, sempre per aggressione, una ragazza di 29 anni, accompagnata in verde all’ospedale di Novate Milanese dalla Croce Rossa di Varedo. Sul posto, anche in questo caso, i carabinieri della Compagnia di Desio.

Altri tre codici verdi

I soccorritori sono poi intervenuti per soccorrere tre persone vittime di malori o infortunati a causa di una caduta. Primo intervento intorno alle 23,15 in viale Piave a Limbiate. Trasportato in ospedale un 57enne vittima di un malore.

Vittima di un malore anche un 33enne, soccorso poco prima delle 5 in via Buonarroti a Monza e trasportato al San Gerardo.  Soccorso invece per una caduta un 24enne in via Colombo a Seregno, trasportato all’ospedale di Desio dall’ambulanza dell’Avis Meda.

TORNA ALLA HOME