Nuova puntata della querelle raltiva alle puzze alla ditta Tagliabue gomme di San Fiorano.

Questa mattina, lunedì, Vigili del fuoco, Ats, carabinieri di Villasanta, Polizia locale di Villasanta e i funzionari dell’ufficio tecnico del Comune si sono recati alla Tagliabue per un sopralluogo.

Il comunicato stampa della Giunta

Una manciata di minuti fa l’Amministrazione comunale ha diramato una nota stampa che spiega le ultime evoluzioni della vicenda.

“Oggi, 10 settembre 2018, rispondendo alle richieste d’intervento dell’Amministrazione Comunale, Ats Brianza e Vigili del Fuoco (Comando Provinciale di Milano) con Carabinieri di Villasanta, Polizia Locale, Ufficio Tecnico del Comune hanno effettuato un sopralluogo nelle aree della Tagliabue Gomme Gross. Obiettivo, la verifica dello stato dei luoghi rispetto ai requisiti di sicurezza antincendio, sicurezza sui luoghi di lavoro e conformità igienico sanitaria, dopo le segnalazioni di molestie olfattive pervenute dai cittadini residenti nelle zone limitrofe.
L’Amministrazione Comunale attende a questo punto indicazioni e prescrizioni da parte di Ats e Vigili del Fuoco, per definire i successivi atti procedurali. Nel frattempo terrà alta l’attenzione adoperandosi perché i tempi di comunicazione degli enti competenti siano circoscritti nel più breve termine.
L’altro ente contattato dal Comune, ovvero Arpa, ha invece risposto per iscritto: “ Escludendo che vi sia un impatto ambientale riconducibile alla specifica attività di deposito e vendita, tuttavia non si esclude il verificarsi di problemi igienico sanitari (molestia olfattiva, proliferazione di zanzare) che necessitano di valutazioni specifiche da parte egli Enti competenti al fine di individuare azioni che l’Azienda deve mettere in atto per la mitigazione-eliminazione del disagio arrecato”.
Gli “Enti Competenti” cui si fa riferimento sono esattamente Ats e Vigili del Fuoco intervenuti sul posto questa mattina.
E ancora: “Riguardo alla richiesta del Comune di Villasanta di effettuazione di una campagna di rilevazione per la qualità dell’aria, evidenziando che sussiste al momento una situazione di disagio per problemi igienico sanitari e non condizioni di inquinamento ambientale, si ritiene che l’effettuazione della stessa potrà essere valutata solo successivamente alla conclusione delle azioni messe in atto al seguito degli esiti dei controlli da parte delle Autorità Competenti”.

La risposta di Tagliabue al Comitato

Nei giorni scorsi il comitato di cittadini “Cambiamo Aria” ha diramato un comunicato stampa indirizzato anche a Tagliabue (LEGGI QUI)

Leggi anche:  Monza Power Run, un successo! FOTO

Stamattina è arrivata la risposta di Tagliabue che vi proponiamo di seguito in maniera integrale:

 

 

 

SUL GIORNALE DI VIMERCATE IN EDICOLA DOMANI, MARTEDI’, UN AMPIO SPECIALE SULLA VICENDA CON  TUTTI I DETTAGLI RIGUARDANTI LA NASCITA DEL COMITATO DI CITTADINI “CAMBIAMO ARIA” E L’INTERVISTA ESCLUSIVA AD ANDREA TAGLIABUE, AMMINISTRATORE DELEGATO DELLA SOCIETA’ DI SAN FIORANO.