Al via la 46esima festa de l’Unità a Triuggio che si terrà dal 20 al 28 luglio a Canonica. Si parte oggi alle 18.15 con l’aperitivo inaugurale con Vinicio Peluffo, Barbara Pollastrini e Agnese Caterina Zappalà. Dalle 19.30 in avanti i piatti del giorno di Franz (oggi Cacio e Pepe su tutti), oltre alla carne grigliata e a tanti altri piatti. Poi caffè e amaro sotto il bosco del bar Cuba in attesa che parta un coinvolgente tributo ai Rolling Stones.

Al via la festa de l’Unità

Un’edizione particolare quella di quest’anno dedicata alla memoria del volontario Paolo Citterio, mancato improvvidamente a gennaio. Dibattiti, incontri, spettacoli e momenti di approfondimento con esponenti della vita politica e culturale, con le band, la mostra fotografica e il ricco programma gastronomico.

Il tema ambientale

L’ambiente e la sostenibilità saranno i temi conduttori di questa edizione, la discussione avrà l’obiettivo di fornire spunti e strumenti efficaci che descrivano la situazione, in modo da pianificare al meglio le strategie da mettere in campo per intraprendere la strada della sostenibilità e l’adozione di comportamenti virtuosi. Incoraggeranno il confronto i numerosi personaggi della vita politica nazionale e locale che animeranno il dibattito.

Gli ospiti

a) Inaugurano, come detto, la 46esima edizione Barbara Pollastrini già vicepresidente del Partito democratico con Vinicio Peluffo, segretario regionale lombardo del Pd; b) “tra identità e alleanze, costruire l’alternativa alla destra” sarà il tema su cui verterà il dibattito con tre esponenti politici di spicco: Marco Miccoli, capo segreteria politica Pd, Simone Oggionni – Segreteria Nazionale di “Articolo Uno”, Marco Marazzi coordinatore di “+Europa Milano”, modera Irene Zappalà direzione nazionale Pd; c) sarà presente la candidata Concettina Monguzzi, della lista Brianza Rete Comune, per le elezioni di secondo livello per la presidenza della Provincia che si svolgeranno tra pochi giorni; d) venerdì 26 (cambio di programma) Lorenzo Sala, segretario Pd di Triuggio introdurrà l’incontro con la neo-vicesegretario nazionale del Pd Paola De Micheli e Pietro Virtuani segretario provinciale Pd Monza Brianza; e) sul tema della “rigenerazione urbana” parlerà Yuri Santagostino sindaco di Cornaredo, Pietro Cicardi sindaco di Triuggio e Gigi Ponti consigliere regionale; f) il ciclo degli interventi si concluderà con il dibattito sul tema “per una Nuova Cultura Ambientale”, Roberto Rampi filosofo e Senatore Pd, Serena Righini responsabile ambiente Pd Lombardia e Nicolas Torri coordinatore di Fridays For Future Monza Brianza, forniranno gli strumenti per un approccio consapevole allo sviluppo sostenibile.

Musica dal vivo

“Nove gruppi musicali si avvicenderanno sul palco con lo sfondo naturale del bosco, caratteristica location che rende unica questa festa – fanno sapere gli organizzatori – Un repertorio musicale eclettico soddisferà tutti i gusti musicali, da segnalare Jesus on a tortilla, la Corte dei Miracoli, Sarah Stride, i Flow Factory, le quattro chitarre di Genova oltre a cantautori, gruppi rock e di musiche popolari”.

Leggi anche:  "Roma non mi piace"

La location

Il tendone ristorante ospita trecento posti a sedere con servizio al tavolo e pet free. La cucina offre ricette tradizionali regionali, varianti vegetariane, martedì 23 ripropone l’ormai classica carne di chianina. Giovedì, come ogni anno, si celebrerà la caduta del fascismo del 25 luglio 1943 con la pastasciutta antifascista. Mercoledì 24 alle 15 si terrà l’incontro con i pensionati e con Pietro Albergoni, segretario generale Spi Monza Brianza per il Busecca Party. Il dopocena nell’ormai storico angolo Bar Cuba si potrà trovare ristoro con ghiacciate birre o ottimi cocktail, wurstel e pane e salame. I bambini saranno intrattenuti da simpatiche animatrice nell’area bimbi nelle serate di venerdì, sabato e domenica.

Il concorso fotografico

Il concorso fotografico, giunto alla quarta edizione, propone il tema: “Io, l’ambiente, l’ecologia”. Le immagini selezionate saranno stampate ed esposte in mostra e le migliori tre premiate. Durante tutto il periodo della festa, i visitatori della mostra fotografica, potranno votare la foto che preferiscono. D’obbligo la tradizionale lotteria che Aldo sponsorizza con la consueta passione. Gli ottanta volontari sono già allertati. Gli storici e stoici protagonisti della festa de l’Unità si avvicendano nei nove giorni, con lo spirito di squadra che li caratterizza, mettendo passione, generosità e partecipazione per fare sentire ognuno un habitué e per ricordarci che siamo una grande comunità.

Il commento del segretario del Pd, Lorenzo Sala

“Parafrasando Vasco mi viene da dire … Eh già…Siamo ancora qua! Quest anno innanzitutto la festa ha una dedica speciale: Paolo Citterio. Sarà la prima senza di lui che questa festa ha contribuito a crearla e farla da sempre. Tutta la passione che abbiamo la dedicheremo a lui. Quest’anno, inoltre, il titolo “Occupiamoci del nostro futuro” richiama il tema ambientale e per questo proveremo per la prima volta a ridurre il più possibile per esempio la plastica (al ristorante acqua microfiltrata e piatti di plastica sostituiti da prodotti biodegradibili). È un tema cruciale era giusto provassimo a dare un segnale. Terza cosa, infine, quello che mi sento di dire è che esserci ancora qui, con la nostra comunità in questo periodo così difficile dove odio ed egoismo vengono aizzati da chi ci governa vuole anche dire dare un messaggio chiaro: su democrazia liberale, solidarietà, giustizia sociale, Europa e Uguaglianza delle persone noi come Partito democratico non solo non arretriamo ma intendiamo rilanciare ed essere vera alternativa a chi mostra un volto cattivo dell’Italia che non appartiene alla storia del nostro Paese”.

Il servizio anche sul Giornale di Carate in edicola da martedì 23 luglio 2019.

TORNA ALLA HOME