Sospesa a Carate Brianza la raccolta rifiuti nella giornata di Ferragosto.

A Carate si anticipa mercoledì 14 agosto

Il servizio di raccolta dei rifiuti e di spazzamento manuale e meccanizzato sulle strade  non verrà effettuato giovedì 15 agosto. Il calendario dei servizi di Igiene urbana sul territorio comunale subirà infatti variazioni per via della festività di metà mese. Il recupero è previsto con l’anticipo della raccolta della frazione secca e del vetro nella giornata di mercoledì 14 agosto. A Ferragosto anche la piattaforma ecologica resterà chiusa.

Gelsia Ambiente continua anche nel periodo estivo la propria attività di raccolta rifiuti e pulizia di strade, marciapiedi, piazze e parchi pubblici in tutti i Comuni gestiti, con un calendario leggermente modificato.
Come consuetudine infatti, durante la giornata di giovedì 15 agosto i servizi di raccolta rifiuti non verranno effettuati (ad eccezione del Comune di Cusano Milanino) e le piattaforme ecologiche rimarranno chiuse. L’invito, per gli utenti che normalmente sono interessati dalla raccolta nella giornata del giovedì, è pertanto quello di NON ESPORRE I RIFIUTI in occasione della festività di ferragosto, ma di attenersi alle indicazioni della società prendendo visione dei giorni di recupero del servizio sul sito www.gelsiambiente.it.

Per informazioni e segnalazioni è a disposizione l’indirizzo e-mail infoambiente@gelsia.it oppure  il numero verde gratuito 800.445964.

Da novembre tante novità

Ricordiamo che dall’inizio di luglio il Comune di Carate Brianza ha affidato a Gelsia Ambiente la gestione dei servizi di igiene ambientale sul territorio. Le prime grandi novità a Carate Brianza saranno introdotte però a partire dal prossimo mese di novembre. Il fulcro del cambiamento sarà costituito dall’introduzione della raccolta del rifiuto secco indifferenziato tramite sacchi di colore blu muniti di TAG RFID (Radio-Frequency IDentification), con i quali si provvederà alla “misurazione” del rifiuto prodotto dalla singola utenza con l’obiettivo di applicare in futuro una tariffa puntuale più equa secondo il principio “meno inquini, meno paghi”, migliorando contemporaneamente la percentuale di raccolta differenziata. Il vecchio sacco usato per l’indifferenziato andrà dunque in pensione. I sacchi bluRFID forniti da Gelsia Ambiente avranno un codice personale, assegnato ad ogni cittadino al momento della consegna, diverso rispetto a quello di un’altra persona o famiglia.
Questa importante innovazione permetterà un aumento della qualità della raccolta differenziata, con il conseguente recupero di maggiori quantità di materiali e risorse ed una riduzione dei rifiuti residui non riciclabili.

Leggi anche:  Notte all'addiaccio per madre e figlio dispersi in montagna

TORNA ALLA HOME.