Desio partecipa, ventidue progetti per la città da votare. Sedici idee progettuali per il percorso Senior, riservato ai cittadini dai 15 anni in su, sei idee progettuali sono state presentate dai cittadini del percorso Junior, che hanno tra i 9 e i 14 anni.

Desio partecipa, si votano i progetti

Per votarli c’è tempo fino al 12 febbraio. In tutto 22 proposte dai cittadini per scegliere quelle che proseguiranno il percorso di partecipazione e andranno allo studio di fattibilità, alla co-progettazione con i tecnici comunali e, infine, al voto finale. Per votare è necessario essere registrati e accreditarsi sulla piattaforma di voto online raggiungibile all’indirizzo partecipa.comune.desio.mb.it. I cittadini abilitati per il percorso Senior potranno esprimere da un minimo di 3 preferenze fino ad un massimo di 6, mentre i più piccoli potranno esprimere da un minimo di 2 fino ad un massimo di 4 preferenze per il percorso Junior.

Postazioni di voto in Comune e in biblioteca

“Questi criteri – spiega il sindaco Roberto Corti – servono a stimolare una valutazione più ampia dei progetti al voto da parte dei cittadini ed evitare che ci si concentri solo su una opzione. Il budget di 100mila euro, infatti, servirà a finanziare quattro progetti, due per ciascun percorso”. Per facilitare il più possibile il voto online anche quest’anno sono state predisposte postazioni di voto e assistenza presso il Comune e la biblioteca: in Comune al Servizio Partecipazione e Cittadinanza attiva, da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e il martedì e il giovedì anche dalle 15.30 alle 17.30; in biblioteca da lunedì a venerdì dalle 15 alle 18 e il sabato dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

Leggi anche:  La primaria Gavazzi regala alla città il "Libro della Memoria"

Pieno coinvolgimento della città

“Siamo molto soddisfatti, solo due dei 24 progetti presentati nel corso della prima fase non hanno superato l’analisi di ammissibilità” prosegue Corti. “Il Bilancio partecipativo è un percorso di cittadinanza attiva e un progetto di comunità. La nuova edizione si è caratterizzata sin dall’inizio per un coinvolgimento diretto della cittadinanza – commenta l’assessore alla Partecipazione Giorgio Gerosa – I progetti di questa edizione stanno mettendo al centro temi di assoluta rilevanza, frammenti di una idea di città che nasce dal basso ed in cui ci riconosciamo con soddisfazione”.