Perde pezzi il Consiglio comunale di Sulbiate.

Dopo le dimissioni rassegnate la scorsa settimana da Riccardo Mauri, consigliere comunale di minoranza della civica “Sulbiate Insieme” (leggi qui) giovedì sera anche l’ormai ex capogruppo della civica di maggioranza “Per Sulbiate”, Paolo Antoniazzi,  ha rassegnato le dimissioni dal suo ruolo di consigliere.

E l0 ha fatto durante la riunione dell’Assise, sottolineando come gli anni alle spalle (80 il mese prossimo) pesino troppo per poter continuare il suo impegno civico.

Antoniazzi, ricordiamo, fece il suo ingresso nell’Assise sulbiatese nel 1999 tra le fila di “Comune Aperto” e vi restò fino al 2009. Poi l’anno scorso sposò il progetto di “Per Sulbiate”, anche se fin da subito aveva messo in chiaro che non avrebbe portato avanti il suo compito per tutta la legislatura.

Ecco cosa ha detto Antoniazzi in Assise

“Con la presente intendo comunicarvi le mie dimissioni dalla carica di Consigliere Comunale. Le motivazioni che mi hanno spinto a questa decisione sono legate alla scelta da tempo ipotizzata di passare il posto di Consigliere ad un altro collega candidato alle Elezioni del giugno 2017. Dopo un anno di attività di maggioranza in Comune e alla vigilia (mese prossimo) del compimento dei miei 80 anni, la scelta mi è parsa la più logica. Sono orgoglioso di aver ricoperto questa carica per 12 mesi e di essermi impegnato, nei limiti delle mie possibilità, a dare un contributo a questa importante Assemblea elettiva. Certo che chi mi sostituirà sarà assolutamente all’altezza dei ruolo, porgo un caloroso saluto e auguro un fruttuoso lavoro a tutti”.

Antoniazzi non ha voluto risparmiare una frecciata all’ormai ex collega Maurizio Stucchi.

Leggi anche:  Besana piange l'ex sindaco Antonio Mauri

“Io, coerentemente con quanto avevo dichiarato già in campagna elettorale, ho rassegnato le dimissioni – ha sottolineato Antoniazzi – Anche qualcun altro (e tutti i riferimenti portano al leader della minoranza Stucchi, ndr) aveva dicharato che se ne sarebbe andato ma, evidentemente, si sente indispensabile…”.

Chi entra al posto di chi?

Le dimissioni di Mauri hanno permesso alla giovanissima Erica Dosso di entrare per la prima volta tra i banchi dell’Assise, nel gruppo di minoranza “Sulbiate Insieme”.

Invece la fuoriuscita di Antoniazzi, con tutta probabilità, decreterà l’ingresso in Consiglio comunale del primo dei consiglieri non eletto. Si tratta di Gianluigi Cassago.