Fuochi e petardi vietati fino al prossimo 6 gennaio. Questo il contenuto dell’ordinanza firmata nei giorni scorsi dal sindaco di Lissone Concetta Monguzzi.

Fuochi e petardi: multe salate

Per tutto il periodo, è vietato far esplodere petardi e fuochi d’artificio in particolare in tutte le vie, piazze e aree pubbliche che prevedano il transito o il passaggio di persone, previste multe da 25 a 500 euro

Un capodanno senza botti e spettacoli pirotecnici: lo chiedo appellandomi al senso civico della cittadinanza lissonese – ha spiegato il sindaco – So bene che, pur avendo emanato un’ordinanza in tal senso, il divieto è difficile da far rispettare, Quella dei botti e dei petardi è un’usanza pericolosa, come testimoniano i notiziari di ogni inizio d’anno; un’usanza che spesso travalica, sconfinando oltre i limiti del rispetto causando danni al bene pubblico.

Questo è stato il commento di Concetta Monguzzi che, anche quest’anno, ha voluto dare un segnale forte cercando di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle modalità per festeggiare San Silvestro.

Leggi anche:  Al San Gerardo è stata inaugurata la Senologia del futuro VIDEO

L’ordinanza lissonese è arrivata in concomitanza con il documento firmato dal primo cittadino di Monza Dario Allevi.

IL GIORNALE DI MONZA SARA’ IN EDICOLA ECCEZIONALMENTE LUNEDI’ 31 DICEMBRE
BUON 2019 A TUTTI I NOSTRI LETTORI

© RIPRODUZIONE RISERVATA