Si scrive “Abiolandia”, si legge il primo parco giochi in Italia che si trova all’interno di un ospedale. E il nosocomio in questione è il San Gerardo di Monza. (leggi qui il progetto)

Dove e come

Si tratta di un progetto realizzato dall’Asst di Monza assieme alla onlus Abio Brianza pensato per creare benessere ai bambini ricoverati, consentendo loro di divertirsi, svagarsi e giocare tra una cura e un’altra. Ma l’area sarà ovviamente a disposizione anche dei piccoli che vanno a trovare un parente o si recano all’ospedale per una visita.

Stocco, Allevi e il presidente di Abio al taglio del nastro

Il parco giochi, il primo in Italia di queste caratteristiche, è stato inaugurato pomeriggio alla presenza del direttore generale dell’Asst di Monza Matteo Stocco, del sindaco di Monza Dario Allevi e del presidente di Abio Brianza Susanna Bocceda insieme ai veri protagonisti del pomeriggio di festa: i bambini che con i loro palloncini hanno colorato il cielo e con la loro allegria hanno dato vita al loro nuovo parco giochi.

“Un ospedale a misura di bambino”

“Il progetto di Abiolandia da un contributo importante all’obiettivo ambizioso di realizzare un ospedale a misura di bambino – ha sottolineato Stocco – Ringrazio AbioBrianza per aver portato a termine questo progetto nel contesto di ristrutturazione dell’ospedale con una intera area dedicata ai più piccoli e più fragili”.

“Motivo di orgoglio per tutti noi di Abio”

“Siamo felici di avere realizzato questo progetto – ha aggiunto Bocceda – Che si inserisce nella vita della nostra associazione come un ulteriore motivo di orgoglio. Abiolandia ha una indiscussa utilità sociale nel perseguimento di uno degli obiettivi fondanti della nostra attività: quello di garantire una accoglienza adeguata ai piccoli e alle loro famiglie”.

Leggi anche:  National Folk Ballet | Lo spettacolo al teatro Villoresi

“San Gerardo ancora una volta all’avanguardia”

“Mi riempie di orgoglio il fatto che il primo parco giochi in un ospedale sia stato realizzato proprio a Monza – ha dichiarato Allevi –  E’ l’ennesima conferma che il nostro San Gerardo è un polo ospedaliero all’avanguardia”.

Le foto della festa

Tutto per i bambini

«ABIOlandia» è senza dubbio un contributo importante per l’obiettivo ambizioso di creare un ospedale a misura di bambino.
Al progetto di ABIOlandia si affianca quello del giardino di uso esclusivo ai degenti di Neuropsichiatria Infantile. Quest’ultimo verrà realizzato nell’area verde interna al reparto e prevede, oltre all’installazione di due gazebi con tavoli, una siepe verde a protezione della privacy dei degenti. Entrambe le realizzazioni sono state seguite e progettate, a titolo gratuito dall’architetto Cesare Mondelli con il coordinamento dell’Ufficio Tecnico della Asst di Monza.

La raccolta fondi

La raccolta fondi infatti era partita nel mese di marzo con l’obiettivo di raccogliere i circa 70mila euro necessari per l’area giochi destinata ai bambini. E il giardino in uso esclusivo ai decenti di Neuropsichiatria infantile realizzato nell’area verde interna al reparto con l’installazione di due gazebo con tavoli e di una siepe verde a protezione della privacy dei degenti.

SUL GIORNALE DI MONZA IN EDICOLA DA MARTEDI’ UN AMPIO APPROFONDIMENTO DELLA NOTIZIA