Le Reti del Cuore, ecco i 23 progetti in gara. Si apre oggi, con la presentazione dei 23 progetti in gara per l’assegnazione del finanziamento da 1 milione di euro erogato secondo la formula dell’Art bonus, la seconda fase di Le Reti del Cuore, l’iniziativa di mecenatismo culturale e artistico promossa da RetiPiù e BrianzAcque.

Le Reti del Cuore

Tutela del patrimonio culturale, sviluppo della cultura e rilancio del turismo sono i valori fondanti dell’iniziativa. Arrivata alla sua terza edizione, Le Reti del Cuore vuole sostenere il territorio brianzolo incentivando lo sviluppo di un’area strategica come quella della cultura e coinvolgendo direttamente la comunità. Infatti, saranno i cittadini a scegliere i progetti più interessanti a cui destinare il bonus. Dal 15 marzo fino al 5 maggio potranno votare, sul sito dedicato www.leretidelcuore.it , il progetto preferito e così partecipare al percorso di rivalutazione artistico e culturale del territorio.

Il contest

Questa terza edizione porta con se due novità: la partecipazione e il contributo di BrianzAcque, oltre a quello di RetiPiù, e l’aumento del finanziamento erogato che sarà di 1 milione di euro, distribuito tra i 12 progetti più votati dalla comunità. Sono 23 i progetti di intervento di riqualificazione artistico-culturale presentati quest’anno. In gara i Comuni di: Agrate Brianza, Arcore, Barlassina, Bernareggio, Besana Brianza, Biassono, Bovisio Masciago, Brugherio, Desio, Cabiate, Cesano Maderno, Cogliate, Figino Serenza, Lentate sul Seveso, Lissone, Mariano Comense, Meda, Monza Muggio, Nova Milanese, Seregno, Sovico, Verano Brianza. Come per le precedenti edizioni, dal 15 marzo il cittadino accedendo al sito dedicato all’iniziativa potrà esprimere un’unica preferenza e scegliere tra i progetti che a suo giudizio meglio contribuiranno alla rinascita artistico-culturale della Brianza. Il termine ultimo per esprimere il proprio voto è fissato per il 5 maggio.

La mostra “Brianza. Un viaggio al cuore del design”

È all’interno dell’iniziativa Le Reti del Cuore che si inserisce la mostra multimediale “Brianza. Un viaggio al cuore del design”. Al centro delle istallazioni video il genio e l’estro brianzolo nel design. Le opere e i pezzi unici nati in Brianza, e che hanno fatto la storia del design italiano dagli anni Cinquanta in poi saranno esposti, tramite contributi video, all’interno di uno spazio itinerante. A ospitare per prima la mostra sarà la città di Milano, centro nevralgico della vivacità artistica italiana. Durante le giornate del Fuori Salone di Milano, che inizierà il 9 aprile prossimo, il pubblico potrà accedere per la prima volta allo spazio espositivo promosso da RetiPiù e BrianzAcque nell’avanguardistica location del Base di Milano di via Bergognone. Una mostra immersiva che condurrà lo spettatore in un viaggio coinvolgente fatto di immagini e suggestioni visive, il tutto all’interno di una grande cupola. La mostra, nel mese di maggio, si sposterà a Cesano Maderno, nella splendida cornice di Palazzo Arese Borromeo.

Ecco i progetti in gara

Agrate Brianza, Spazio Expo della Cittadella della Cultura. Valorizzare lo spazio Expo capitalizzandone le grandi potenzialità strutturali e logistiche, per garantire l’allestimento ottimale di mostre e di esposizioni artistiche con attenzione al patrimonio culturale del territorio.

Arcore, La Biblioteca dell’Abate. Progetto di un centro innovativo di conservazione e valorizzazione del patrimonio librario in Villa Borromeo d’Adda. Le premesse per dare vita a una biblioteca che valorizzi non solo la Villa Borromeo d’Adda ma anche il territorio brianteo sono molteplici: la presenza di una biblioteca di conservazione (con funzioni anche di archivio/ centrodocumentale) inserita in un contesto architettonico e paesaggistico tra i più singolari della regione briantea.

Barlassina, progetto Nuovi spazi per la cultura. Occorre ripensare l’esistente per costruire il nuovo. Maggiori e migliori scaffalature, nuovi tavoli e sedute, nuove postazioni multimediali, renderanno la biblioteca più bella ed accogliente, quindi fruibile, così che possa diventare sempre più luogo di incontro e di sviluppo culturale per il territorio.

Bernareggio, riqualificazione di Palazzo Landriani – Biblioteca dei piccoli. La Villa Landriani Bonacina, Gallesi, sarà un luogo pensato come Palazzo per fornire servizi dedicati alla cultura e al tempo libero.

Leggi anche:  Sabato mattina la presentazione di Emanuela Baio

Besana Brianza, Parco Villa Filippini. Riqualificazione del Parco di Villa Filippini.

Biassono, rifacimento aree esterne Villa Verri. Nell’ambito dei progetti di restauro, è fondamentale il ripristino delle aree esterne, parte integrante del pregio architettonco della Villa, e del viale di ingresso, con il rifacimento dei camminamenti decorati e delle pavimentazioni.

Bovisio Masciago, restauro edificio ex scuola elementare Ercole Radice. Intervento di restauro delle facciate e della copertura che gli restituiscano il decoro originario.

Brugherio, riqualificazione del Monumento Siviero. Il Monumento ai Caduti di Brugherio a opera di Bazzaro è un complesso scultoreo risalente al 1933 realizzato in bronzo e pietra. L’intervento ne prevede la riqualificazione.

Cabiate, Villa Padulli. Recupero architettonico e restauro conservativo del viale interno e del muro del parco.

Cesano Maderno, Palazzo Arese Borromeo, Affreschi della stanza detta “Del Castello”. L’intervento proposto costituisce il restauro conservativo degli affreschi della Stanza “Del Castello” ubicata al piano nobile di Palazzo Arese Borromeo.

Cogliate, Viale Chiesetta di San Damiano a Cogliate. L’intervento proposto è volto alla riqualificazione del viale della chiesetta di San Damiano, mediante l’installazione di un nuovo impianto di illuminazione e alla installazione di nuovi arredi urbani.

Desio, Cappella di Villa Cusani Antoni Traversi Tittoni. Restauro della Cappella interna – affreschi pittorici e decorativi.

Figino serenza, Villa Ferranti sistemazione degli accessi alla Villa con creazione di percorsi di accesso pavimentati e di percorsi di fruizione del parco.

Lentate sul Seveso, Oratorio di Santa Maria Nascente in Mocchirolo. Intervento di manutenzione straordinaria.

Lissone, Villa Reati (già Baldironi), Restauro conservativo e consolidamento della copertura.

Mariano Comense, #PiazzAMILaBiblioteca: il progetto culturale di una città – Ampliamento e Riqualificazione Biblioteca comunale di Mariano Comense – LOTTO 2. La biblioteca diventa il centro propulsore di una strategia di riqualificazione umana e urbana. L’idea è quella di una grande piazza, sia reale, sia virtuale, il progetto culturale di una città.

Meda, Riqualificazione del vecchio camminamento di accesso alla piazza Vittorio Veneto facente parte del nucleo di antica formazione di Meda. Ripristino del tratto stradale di via San Martino secondo le tecniche costruttive che caratterizzano la piazza Vittorio Veneto,ritornando all’ antica formazione essendo stato inopinatamente asfaltato presumibilmente negli anni settanta.

Muggiò, Mausoleo Casati Stampa. Restauro conservativo dell’area del Mausoleo, riportando alla memoria fatti storici che vanno dal Risorgimento alla Resistenza, con significativi rimandi all’Unità d’Italia e all’origine dell’istruzione pubblica

Monza, RIQUALIFICAZIONE E POTENZIAMENTO DELLA BILBIOTECA DI CEDERNA A MONZA. Potenziamento della biblioteca al fine di ottenere un edificio funzionalmente flessibile e rispondente alle esigenze della collettività, in linea con le prerogative delle biblioteche contemporanee, sempre più spesso alla base del progetto culturale collettivo.

Nova Milanese, Villa Vertua Masolo. Ristrutturazione della villa Vertua Masolo, costruita intorno agli anni Venti, in stile liberty ed attualmente destinata a mostre ed attività culturali.

Seregno, Biblioteca Civica Ettore Pozzoli – Un giardino per la biblioteca. Riprogettare lo spazio verde della biblioteca per nuove opportunità di lettura e promozione culturale.

Sovico, Riqualificazione SEDE BIBLIOTECA COMUNALE – EX CASA DEL FASCIO, POSTE ITALIANE E SEDE MUNICIPIO. Nell’epoca di internet, dove tutto è velocità, immediatezza e per forza di cose di fulmineo decadimento, solo in biblioteca puoi trovare il tempo di leggere per capire, e capire per imparare”.

Verano Brianza, Biblioteca Civica Mons. Galbiati. ADEGUAMENTO DEGLI SPAZI E DELLE DOTAZIONI TECNOLOGICHE INFORMATICHE DELLA BIBLIOTECA CIVICA MONS. E. GALBIATI DEL COMUNE DI VERANO BRIANZA.