Maestra arrestata per maltrattamenti, respinto il patteggiamento. All’udienza lampo di questa mattina in Tribunale a Monza la richiesta presentata dai suoi legali è stata rigettata. Si torna in aula il 26 settembre per il rito abbreviato

Negato il patteggiamento

Non c’era in aula questa mattina in tribunale a Monza la maestra della scuola materna di via Donizetti arrestata per maltrattamenti. I suoi legali Francesco Ferreri e Federico Dozio avevano chiesto il patteggiamento di due anni con pena sospesa ma l’istanza è stata respinta: il gip Emanuela Corbetta  ha ritenuto esigua la pena  concordata. 

In aula i genitori

La decisione del giudice è andata incontro alle richieste dei genitori dei bimbi che questa mattina all’udienza preliminare erano numerosi. Al loro fianco gli avvocati Alessandro Meregalli, Laura Scattino, Gianluca Crusco e Massimiliano Costantin. “Era quello che ci aspettavamo, per ora siamo soddisfatti” hanno commentato mamme e papà all’uscita dall’aula. Nel processo del 26 settembre con rito abbreviato si costituiranno parte civile.

Leggi anche:  Trafficante di marijuana latitante catturato in Spagna

I commenti degli avvocati

Alessandro Meregalli

Gianluca Crusco

Ulteriori approfondimenti e aggiornamenti sul Giornale di Desio in edicola martedì 24 luglio