Tutti assolti. Si è concluso così, in primo grado, il processo per truffa a carico dei rappresentanti di OnSport, la società collegata alla realizzazione delle piscine comunali di Cologno al Serio. Il Comune, parte lesa, chiedeva nove milioni di risarcimento. A dare notizia della sentenza è stata pochi minuti fa il sindaco bergamasco Chiara Drago. L’udienza si è tenuta oggi. La sentenza è stata chiara: assolti gli imputati, poiché “il fatto non sussiste”.

Caso piscine, tutti assolti

Nel processo di metà novembre, l’avvocato di parte civile che assiste il Comune di Cologno aveva chiesto un risarcimento in solido, in caso di condanna, agli imputati Cinzio Boscolo e Donato Sangalli, ex soci della fallita società On Sport, e Elisa Violante, ex direttrice dei lavori, a 8,9 milioni di euro, con provvisionale di 4 milioni. Il pm aveva chiesto invece una condanna a 2 anni con multa di 3mila euro per Violante e Boscolo, e di 8 mesi più 900 euro di multa per Sangalli. Oggi però è arrivata la sentenza, di segno opposto. Tutti assolti.

Leggi anche:  Trasporti, assessore Terzi: “Niente tagli ma applicazione di costi standard

TUTTI I DETTAGLI SUGIORNALEDITREVIGLIO.IT