Sono 2400 i brianzoli che hanno chiesto il reddito di cittadinanza e hanno visto accolta la loro domanda. I dati dell’Inps sono aggiornati al 31 marzo 2019.

Sono 2400 i brianzoli che riceveranno un  aiuto economico

Reddito di cittadinanza: elaborate quasi 700mila domande a livello nazionale.  L’Istituto nazionale di previdenza sociale comunica che a fronte di oltre 806mila richieste arrivate dai nuclei familiari all’Inps entro il 31 marzo, sono state elaborate le prime 681.736 istanze (85%); di queste, 488.337 istanze (72%) sono state accolte, mentre 186.971 (27%) sono state respinte; 6.428 istanze (1%) sono in evidenza perché è necessaria un’ulteriore attività istruttoria.

Delle domande residue, circa 44mila saranno definite entro questa settimana. Le ulteriori 80mila sono domande presentate insieme al modello Rdc/Com per comunicare la variazione di redditi da attività lavorativa rispetto all’Isee, che saranno lavorate entro la fine del mese di aprile.

Stimando che anche per le istanze in evidenza si confermi una percentuale di accoglimento analoga a quella delle pratiche già definite e che la percentuale di accoglimento delle pratiche presentate insieme al modello Rdc/Com sia più alta, pare ragionevole una stima complessiva delle istanze accolte intorno al 75%.

Leggi anche:  Street food: il cibo di strada piace ai brianzoli

I dati nella nostra provincia

In Provincia di Monza e Brianza, come ben illustra la tabella dell’Inps che pubblichiamo qui sopra, le domande accolte sono al momento 2422, quelle respinte 1282, mentre sono 74 quelle che necessitato di un ulteriore approfondimento. In  sostanza su  3778 domande presentate le accolte al momento sono il 64% del totale, inferiore a quella che si registra al momento a livello nazionale. Pressoché identica, viceversa, alla percentuale che si registra in Lombardia, dove le domande accolte sono state 37.172 e quelle respinte 19.756.