Rimessa a nuovo e già vandalizzata dai writer, ma gli autori del gesto hanno le ore contate.

Le mura esterne di Villa Borromeo, ad Arcore, vandalizzate e riempite di scritte.

Non c’è pace per la Gran Dama che nelle ultime ore è stata oggetto dei vandali.

Questi ultimi, armati di bombolette spray, si sono divertiti a vandalizzare le mura esterne della villa di delizia recentemente riqualificata LEGGI QUI

E’ caccia ai colpevoli

Ora è caccia ai colpevoli. Ma una grossa mano alle Forze dell’ordine potrebbe arrivare dalle telecamere del circuito interno che avrebbero ripreso gli autori del gesto.

L’appello del sindaco a mamme, papà, nonni e istituzioni scolastiche

“Il gesto si commenta da solo e provoca in me un sentimento di rabbia e rammarico ma voglio andare oltre e lanciare un accorato appello a mamme, papà, nonni, e maestre – ha sottolineato il primo cittadino Rosalba Colombo – Questo episodio può e deve essere lo spunto per una riflessione più profonda sia a casa che a scuola. Mamme, papà, maestre, parlate ai ragazzi e spiegate loro cosa è successo, perchè più se ne parla, più aumenta una coscienza collettiva su questo tema. Vorrei davvero un grande rilancio del tema dell’educazione. Voglio solo aggiungere che quando ci siamo accorti delle scritte sulla Villa Borromeo abbiamo notato una decina di ragazzini, di età compresa tra i 10 e i 13 anni, che erano seduti in prossimità della Villa. Abbiamo chiesto loro se avevano visto qualcosa ma ci hanno ovviamente risposto di no. Ma quando li abbiamo avvertiti che l’area era videosorvegliata, se ne sono andati alla svelta. Io non accuso nessuno, ma posso assicurare che quando riusciremo a verificare le registrazioni delle telecamere, procederemo con le sanzioni. L’educazione deve andare di pari passo con la sanzione”.

 

Leggi anche:  Ridendo di petto: domani allo spettacolo benefico anche Sala e Cambiaghi