Accoltellato ai giardinetti di San Rocco, preso il colpevole. Stava per lasciare l’Italia.

Accoltellato ai giardinetti, le indagini

L’intensa attività di indagine, avviata subito dopo quanto avvenuto domenica 15 settembre nei pressi di via San Rocco nell’omonimo quartiere ha permesso l’individuazione e l’arresto dell’autore dell’accoltellamento di un giovane cittadino italiano.

Accoltellato ai giardinetti, chi è il colpevole

Si tratta di un ventenne di origini egiziane (ma di nazionalità italiana) che era in procinto di lasciare il nostro Paese: incensurato e impiegato in una piccola azienda, dal momento in cui è stato bloccato dai carabinieri ha subito collaborato, fornendo così delle indicazioni importanti volte alla ricerca del complice e alla definizione del contesto in cui si è verificato l’accoltellamento. Particolari che non sono stati però per il momento resi noti dagli uomini dell’Arma. Non si sa dunque con certezza perché il 20enne abbia accoltellato quel giovane che si trovava ai giardinetti domenica pomeriggio. I fendenti lo avevano raggiunto di striscio alla testa e in maniera più netta tra il costato e il torace. Non sono stati forniti particolari neanche riguardo il complice che ha partecipato all’aggressione in una delle aree verdi del quartiere San Rocco. Come si ricorderà la vittima era stata accoltellata nel parco, poi aveva cercato di raggiungere il parcheggio del supermercato di fronte, ma lì era poi crollata a terra prima dell’arrivo dei soccorsi e delle gazzelle dei carabinieri per i primi rilievi, la raccolta delle testimonianze e l’avvio delle indagini.

Leggi anche:  Scontro tra auto e moto, grave centauro FOTO

Vittima fuori pericolo

Intanto, buone notizie arrivano anche dall’ospedale Niguarda dove il giovane 27enne rimasto accoltellato era stato portato d’urgenza in condizioni gravissime. La persona rimasta vittima dell’aggressione, ricoverata in prognosi riservata, dopo aver ricevuto immediate cure mediche è stata dichiarata definitivamente fuori pericolo di vita in queste ultime ore.

Paura e polemiche

Il fatto che un giovane fosse stato accoltellato in pieno giorno in un parchetto pubblico dove in quel momento c’erano mamme, nonni e bambini aveva sconvolto il quartiere e più in generale tutta la città, lasciando sotto shock soprattutto alcune mamme che avevano assistito in presa diretta alla scena. Così come nei giorni scorsi in Consiglio comunale non sono mancate polemiche sul fronte sicurezza.