Aggredisce prostituta con un coltello: arrestato dai Carabinieri. Il fermato è accusato di resistenza a pubblico ufficiale e minaccia aggravata.

Aggredisce prostituta con un coltello

Arresto movimentato quello eseguito la scorsa notte dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Sesto San Giovanni. I militari sono intervenuti sulla Statale dei Giovi, nel territorio di Cormano, attorno alle 2.30, dopo una segnalazione al 112 in cui si parlava di un uomo armato di coltello che minacciava una lucciola. All’arrivo della gazzella, il soggetto – che poi sarebbe emerso essere un cittadino egiziano di 35 anni – teneva ancora in mano la lama. Non è stato facile per i Carabinieri disarmarlo e ammanettarlo. Nei momenti concitati del fermo, la prostituta che era stata aggredita ha però fatto perdere le sue tracce, salendo su un’auto e allontanandosi.

Rapina o tentativo di violenza sessuale?

Impegnati nel disarmare il 35enne, parecchio su di giri, i militari non sono riusciti a identificare la prostituta aggredita. Che intenzioni aveva il 35enne? Voleva rapinarla? Aggredirla sessualmente? Era un cliente “insoddisfatto” della prestazione sessuale? Al momento non è chiaro. L’arrestato, che è stato processato per direttissima questa mattina, venerdì, ha fatto scena muta. Nei suoi confronti il giudice (dopo aver convalidato il fermo eseguito dai Carabinieri) ha disposto l’obbligo di firma.

Leggi anche:  La pioggia non ha fermato la "Quatar Salt coi Sciatt"