Follia Capodanno, distrutto presepe a Cristo Re.

Il fatto

E’ accaduto nella notte di San Silvestro davanti alla parrocchia Cristo Re al quartiere Libertà. Qui vandali hanno distrutto il presepe con le sagome in legno che tradizionalmente viene allestito davanti alla chiesa.  Un brutto risveglio dunque quello del nuovo anno per i residenti del quartiere che all’indomani dei festeggiamenti con amici e parenti, si sono trovati davanti a un vero e proprio scempio che ha lasciato tutti con l’amaro in bocca.

Tradizione ultradecennale

Il presepe di Cristo Re al quartiere Libertà viene tradizionalmente fatto in via Tosi da più di dieci anni da un gruppo di parrocchiani ed è ammirato e visitato da tante famiglie soprattutto con i loro bambini. Secondo una prima ricostruzione, è stato rotto la notte di Capodanno certamente dopo l’1 di notte. Più di una persona allo scoccare della mezzanotte e nella mezzora immediatamente successiva a brindisi e festeggiamenti, aveva visto la Natività ancora perfettamente integra.

I residenti: tra arrabbiatura e sconforto

I sostegni alle immagini sono stati praticamente tutti rotti. Anche tre immagini dei personaggi del presepe sono state vandalizzate, gettate per terra, e si vedrà come aggiustarle. “Il presepe- spiegano i promotori della tradizionale iniziativa – è stato ora smontato e si dovrà provvedere ad aggiustare dove possibile o rifare le parti non recuperabili. C’è tanta tristezza e la delusione per un gesto davvero senza senso”.

Leggi anche:  Altro deposito in fiamme, questa volta fra Sesto e Milano

Vandalismo o gesto religioso premeditato?

Un atto vandalico, il presepe distrutto, che fa davvero pensare a un dispetto soprattutto verso i bambini. Analoghi pannelli, allestiti nelle scorse settimane, per rievocare la storia della parrocchia erano infatti rimasti intatti e non avevano subito alcun vandalismo. Anche se, proprio per questo motivo, non è mancato chi punta il dito proprio contro una possibile connotazione religiosa di quanto accaduto. Un rammarico tanto più grande se si pensa che anche in Consiglio comunale prima di Natale era stato evidenziato il dinamismo e il lavoro di parrocchiani e comitati dei quartieri nella realizzazione del presepe tanto che Salvatore Russo della Lega ha lanciato l’idea di istituire un vero e proprio concorso in città.