Condanna a otto anni di reclusione per Massimo Covella. Nella giornata di oggi, mercoledì, il Tribunale di Monza ha emesso la sentenza di primo grado contro il titolare di due centri estetici, a Cavenago e Pessano.

L’accusa

Il 55enne è accusato di aver abusato di quattro stagiste impegnate nel suoi centri estetici nell’ambito del progetto scuola-lavoro. Le giovani, tutte minorenni e provenienti da due scuole professionali di Monza, si sono costituite parti civile. Allo stesso modo anche gli istituti scolastici e Regione Lombardia, che nelle scorse settimane aveva annunciato l’intenzione di donare eventuali risarcimenti a centri di tutela per donne vittime di abusi.

La sentenza

Il giudice ha parzialmente accolto la richiesta del Pubblico ministero Silvia Versini, che il mese scorso aveva chiesto per Covella nove anni e mezzo di reclusione, condannando Covella a 8 anni di carcere. Il 55enne dovrà anche risarcire complessivamente 65.000 euro.