Giussano, arrestato uno spacciatore dopo un lungo inseguimento.

In manette un 30enne residente in città

Giussano, arrestato uno spacciatore dopo un lungo inseguimento. In manette un 30enne residente in città.  Nel corso della mattinata di oggi 28 settembre, nell’ambito delle quotidiane attività di contrasto condotte dai militari della Compagnia Carabinieri di Cantù e finalizzate al contrasto delle fenomenologie criminali connesse con i reati predatori e lo spaccio di sostanze stupefacenti, i militari della Tenenza di Mariano Comense hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, L.T., 30 enne, cittadino italiano, domiciliato a Giussano, responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale in concorso.

I fatti

Il tutto ha avuto inizio  a Carugo  in via IV Novembre, quando, i militari hanno intimato l’ALT ad un veicolo, con a bordo due persone. L’auto però anzichè fermarsi, ha  accelerato ed è partita a tutta velocità.  E’ iniziato quindi subito l’ inseguimento, che è durato oltre mezz’ora, tra i comuni di Carugo, Mariano Comense, Novedrate e Figino Serenza. I fuggitivi hanno percorso tratti in contro mano ed effettuato  manovre azzardate e pericolose, terminando la loro fuga a Figino Serenza, in un parcheggio sotterraneo a fondo cieco. A questo punto  i due uomini sono scesi  repentinamente dell’autovettura cercando di guadagnarsi la fuga a piedi,  inseguiti dai militari. Mentre il conducente riusciva a scappare e a far perdere le proprie tracce, il passeggero  veniva bloccato e immobilizzato dopo un breve inseguimento. Perquisito, sono stati rinvenuti un involucro contenente  cocaina del peso complessivo di 23,43 grammi,   95 in contanti e un bilancino elettrico di precisione. All’interno del veicolo i militari hanno poi trovato altre due dosi di cocaina e materiale per il confezionamento.

L’arrestato, concluse le formalità, è stato portato alla Casa Circondariale di Como Bassone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.