“I cuccioli non sono regali per Natale”. Appello dei volontari del rifugio La Fenice di Limbiate in vista delle festività: “Dobbiamo essere chiari per evitare che poi vengano abbandonati o maltrattati”

“I cuccioli non sono regali di Natale”

Arriva Natale e tanti bambini vorrebbero un bel cagnolino sotto l’albero, così molti genitori si rivolgono ai canali. Con un annuncio pubblicato sui social, il rifugio “La Fenice” di via Gorki ha specificato che “I 5 cuccioli nati il 17 ottobre in cerca di una casa, non sono regali per Natale”.

I cani hanno un passato

La responsabile Alice Vanuzzi, 37 anni, di Lainate, avverte: “Siamo molto severi perché i cani che arrivano da noi, molto spesso hanno un passato molto difficile. Alcuni sono stati traumatizzati talmente tanto che non riescono più ad avere un rapporto con gli esseri umani e sono destinati a rimanere in canile per sempre. E’ facile adottare i cuccioli ma dobbiamo essere chiari per evitare che poi vengano abbandonati o maltrattati”.

Sessanta cani adottati quest’anno

Fortunatamente sono rarissimi i cani che vengono riportati indietro in questo rifugio. “Quest’anno, su 60 cani ne è rientrato solo uno – spiega Alice – Le persone devono essere consapevoli di quello che sarà la loro vita con un cane in casa. Spesso accade che alcuni genitori decidano di regalare un cucciolo per responsabilizzare i propri figli ma questo ragionamento è sbagliato specialmente se sono molto giovani perché non accade quasi mai. Sono i genitori che devono assumersi la responsabilità del cane adottato perché avrà bisogno di cure e attenzioni. Quando ci troviamo davanti a questi casi noi rifiutiamo la richiesta”.

Leggi anche:  Carate Brianza, ruba energia elettrica: arrestato

 

I cinque cuccioli hanno trovato casa

Quaranta sono i volontari che si alternano in questo canile. “Noi recuperiamo i cani fisicamente e psicologicamente, cercando di dare a loro la possibilità di trovare una nuova famiglia in grado di amarli come meritano” conclude la responsabile che aggiunge: “La bella notizia è che tutti i 5 cuccioli sono stati felicemente adottati”.