Litiga col fratello e poi si scaglia contro i carabinieri, arrestato un senegalese di 36 anni. E’ successo a Seregno in via Macallé.

Litiga col fratello e si scaglia contro i carabinieri, nei guai un senegalese

Nei guai è finito un senegalese di 36 anni, A.N., senza fissa dimora e con precedenti per reati legati all’immigrazione clandestina. Nel primo pomeriggio di venerdì l’uomo ha iniziato a litigare pesantemente col fratello 39enne, B.M., che abita in via Macallè, nel quartiere Lazzaretto. Questo ha chiamato i carabinieri. Sul posto sono intervenuti i militari della Compagnia di Seregno per sedare la lite.

Addosso aveva due grammi di marijuana

Alla vista degli uomini dell’Arma il 36enne ha opposto resistenza, di conseguenza è stato condotto in caserma. Dagli accertamenti è emerso che stava litigando col fratello per futili motivi ma ha perso subito le staffe diventando anche violento.  Addosso aveva anche due grammi di marijuana. E’  stato arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Sottoposto a processo per direttissima, il giudice lo ha condannato a otto mesi (pena sospesa). Essendo irregolare, per il senegalese è scattata l’espulsione.