Per salutare Michele striscioni, fuochi d’artificio e il rombo dei motori. Il funerale ieri, martedì 16 luglio, a Cinisello Balsamo.

L’ultimo saluto a Michele Castelluccia

Una cerimonia sentitissima. Una folla numerosa ha riempito la chiesa della Sacra Famiglia e il piazzale a Cinisello Balsamo per dare l’ultimo saluto a Michele Castelluccia, il ventinovenne che insieme alla famiglia viveva a Desio, tragicamente scomparso lo scorso sabato pomeriggio a causa di un incidente stradale.

LEGGI ANCHE: 

Grave incidente in moto: muore 29enne

Domani i funerali di Michele Castelluccia, morto a 29 anni

Il ricordo del fratello

“Viveva per gli altri, oggi qui ci sono tantissimi fratelli oltre a me, tutti i suoi amici. Ora veglierà dall’alto e, quando ci ricongiungeremo, sicuramente ci presenterà tanti nuovi amici che si è fatto in cielo. Lui era così, doveva sempre conoscere tutti”, lo ha ricordato il fratello durante le esequie.

Un addio in grande stile

Al termine del funerale gli amici hanno organizzato per lui un addio in grande stile. I compagni motociclisti l’hanno salutato con il rombo dei loro bolidi. Altri hanno acceso fumogeni e lanciato in aria palloncini di tutti i colori. Uno striscione con le foto di Michele e dei suoi amici occupava un muro intero.

Leggi anche:  Gravissimo incidente a Seveso, coinvolto un 18enne FOTO

Sono stati addirittura sparati alcuni fuochi d’artificio, per salutare una persona così speciale che resterà davvero nel cuore di tutti.