Pesci morti, sversamento nel Lambro?

Il fatto

E’ fitto mistero sulla moria di pesci nel Lambro nella tarda mattinata di oggi. Poco dopo le 11, numerose chiamate hanno raggiunto le Guardie ecologiche volontarie (Gev) a segnalare centinaia di pesci morti nel tratto del Lambro tra via Mentana, via Ghilini e l’area tra via Carnia e via Montesanto a San Rocco.

Strage di pesci

In questi punti risultano ben visibili le decine e decine di animali acquatici morti, ai margini del fiume o galleggianti nell’acqua. Quelli di più grosse dimensioni, come ad esempio numerose carpe, sono rimaste incastrate nelle griglie proprio nella zona di San Rocco. Alcuni sono stati già recuperati, morti, dalle Gev. Dal primissimo pomeriggio numerosi pesci morti galleggiano anche nel tratto del Lambretto in via Azzone Visconti.

Caldo o sversamento?

Le stesse Gev hanno subito segnalato l’accaduto a Arpa, Ats e allo sportello “Emergenza Lambro”. Tra le ipotesi della moria, quella di uno sversamento a monte da parte di qualche ditta oppure dovuto alle forti precipitazioni atmosferiche che nella serata di ieri hanno interessato la Brianza. Non escluso anche il caldo, ma le temperature raggiunte oggi, secondo i dati in possesso delle Guardie ecologiche, non sono superiori a quelle dei giorni scorsi e non hanno nemmeno superato i gradi registrati in analoghi periodi dello scorso anno e degli anni precedenti.