Ragazze molestate sul treno: il Codacons chiede telecamere e più controllori. Solo ieri il racconto di una delle due giovani, entrambe brianzole.

Ragazze molestate sul treno: il Codacons chiede telecamere e più controllori

“E’ un costante ripetersi di aggressioni che mettono in serio rischio non soltanto i viaggiatori, ma anche il personale di servizio. E’ necessaria l’installazione di telecamere di sicurezza all’interno di tutti i treni. E anche l’incremento delle assunzioni in modo tale che i controllori possano girare in coppia ed essere scortati dalla sicurezza di Trenord”.

E’ questo il monito del Codacons a seguito dell’ennesimo caso di violenza e aggressione sui treni.

Il fatto ve lo abbiamo raccontato proprio ieri. Drammatico il racconto di una 25enne di Vimercate e di una coetanea di Monza che lo scorso novembre hanno preso un treno da Torino in direzione Milano e hanno rischiato anche di essere violentate. Un racconto che si è concluso con una vera e propria «beffa» in quanto dal 2018 il reato di atti osceni in luoghi pubblici in pratica non esiste più e la loro denuncia molto probabilmente non servirà a nulla.

Leggi anche:  Rubano nei supermercati per sfamare i figli, arrestati

Le due ragazze stavano rientrando a casa dopo una giornata passata a lavorare a Torino quando, improvvisamente, davanti a loro sul treno, si è materializzato un uomo, che si è calato i pantaloni e si è masturbato davanti a loro.