Rocambolesca fuga dai carabinieri finisce con un arresto. Braccato dai militari un marocchino di 21 anni ha fatto un incidente sulla Saronno-Monza

Rocambolesca fuga dai carabinieri finisce con un arresto

Inseguito dai carabinieri si è schiantato contro un’auto ed è stato arrestato. Venerdì pomeriggio i militari della Compagnia di Desio gli sono stati alle costole per chilometri: alla fine ha dovuto capitolare sulla Saronno-Monza, all’altezza di Varedo. Dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e guida senza patente il marocchino di 21 anni, già noto alle forze dell’ordine per reati legati allo spaccio di sostanze stupefacenti che venerdì pomeriggio si è dato alla fuga alla vista dell’auto di servizio.

Inseguimento iniziato in via Bonaparte

Il marocchino si trovava in via Bonaparte a Bovisio a bordo di una “Renault Megane”, poi risultata intestata a un prestanome: la forte accelerata ha insospettito i carabinieri di passaggio che si sono subito lanciato all’inseguimento. Nel frattempo si mettevano sulle tracce del fuggitivo anche altre pattuglie allertate dalla centrale operativa.

Leggi anche:  Sassi colorati in omaggio a Carabinieri, Polizia locale e Avis Meda

Ha causato due incidenti

Nella rocambolesca fuga il 21enne ha speronato un furgone fermo a un semaforo a Cesano Maderno, perché gli ostruiva la strada, poi sulla Saronno-Monza la “Megane” si è trovata con le vie di fuga bloccate dalle auto dei carabinieri. Ha tentato un testacoda ma nella manovra ha urtato in guard-rail e una “Mercedes” di passaggio dove c’era alla guida una donna di 58enne che è stata poi accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale San Carlo di Paderno Dugnano in codice verde. Per molto spavento e qualche lieve contusione.

In auto anche un passeggero

In auto col marocchino c’era anche un 18enne di Bovisio Masciago, incensurato. Nei suoi confronti le forze dell’ordine non hanno preso alcun provvedimento. La perquisizione personale e dell’auto ha dato esito negativo: non è stata trovata droga ma non è da escludere che il conducente se ne sia disfatto durante la fuga.