Ruba un albero di Natale del Comune, ma non riesce a farla franca. Il fatto è successo qualche giorno fa a Trezzo sull’Adda.

Ruba un albero di Natale, ma le telecamere la inchiodano

Il «grinch», ovvero il personaggio di un noto romanzo che ruba la festività e le celebrazioni delle Feste alla cittadina di «Chinonso», questa volta ha preso le sembianze di una donna, di nazionalità straniera e comunitaria, residente nella vicina Capriate, che nei giorni scorsi si è recata con la sua auto, una Fiat Idea, in via Valverde con lo scopo di razziare uno degli alberelli che il Comune, insieme ai negozianti locali, ha posizionato da qualche giorno nella strada che taglia il centro e porta al fiume e in piazza Libertà per decorare Trezzo.

La dinamica dell’effrazione

La ladra è arrivata in auto, ha atteso pazientemente che si spegnessero le vetrine dei negozi e che si abbassassero le saracinesche per portare a compimento il suo piano criminoso, portarsi via un alberello sito di fianco alla merceria di via Valverde, per poi allontanarsi di gran carriera a bordo della sua auto. Ma l’effrazione non è passata inosservata. Il giorno seguente sono stati gli stessi negozianti a segnalare l’accaduto alla Polizia Locale che, tramite il sistema di videosorveglianza da tempo attivo in città, scorrendo i fotogrammi hanno subito individuato la ladra in azione.

Leggi anche:  Ruba al centro commerciale a casa aveva altra refurtiva

Il riconoscimento e la chiamata in Comando

E’ stato poi fatto l’accertamento di provenienza del veicolo ed è stata quindi rintracciata la proprietaria. Nei prossimi giorni verrà chiamata in Comando per rispondere della sua azione. Rischia infatti una denuncia penale per furto. «Questo episodio insegna anzitutto che le videocamere di sorveglianza funzionano – ha premesso il sindaco Silvana Centurelli – E in secondo luogo che l’Amministrazione comunale, che condanna decisamente questo gesto deprecabile, è attenta a far rispettare il decoro della città ed è sempre in prima linea per contrastare i gesti incivili».

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.