E’ arrivata nel pomeriggio l’attesa sentenza che ha condannato l’ex assessore regionale Mario Mantovani (Fratelli d’Italia), e l’ex direttore dell’Asl Milano 1 Giorgio Scivoletto, assolto l’attuale viceministro all’Economia Massimo Garavaglia (Lega) .

Sentenza: condannati Mantovani e Scivoletto, assolto Garavaglia

Oggi, mercoledì 17 luglio 2019, è arrivata la sentenza di primo grado con l’assoluzione per Garavaglia e la condanna per Mantovani e Scivoletto.  L’udienza si era aperta con l’ultima arringa dell’avvocato di Mantovani, Roberto Lassini, ed è seguito con il ritiro in Camera di consiglio da parte del collegio giudicante, presieduto da Giulia Turri, e infine con la sentenza, arrivata circa 5 ore dopo.

Scivoletto è stato anche direttore sociale dell’Asl Monza e Brianza

Desiano d’origine, Scivoletto è stato direttore sociale dell’Asl della provincia di Monza e Brianza e di Pavia, oltre che dell’Asl Milano 1, e ha maturato una notevole esperienza nell’ambito delle residenze assistenziali (a “Residenza Amica” a Giussano e medico responsabile sanitario alla Rsa “Villa Paradiso” di Brugherio).

La richiesta del Pm

Lo scorso 27 marzo, il Pubblico Ministero Giovanni Polizzi aveva chiesto per Mantovani – a processo per corruzione, concussione e turbativa d’asta – 7 anni e 6 mesi, mentre per Garavaglia la richiesta era di 2 anni. Il viceministro è finito nell’inchiesta perché accusato, in concorso anche con Mantovani e l’ex direttore dell’Asl Milano 1 Giorgio Scivoletto, di aver turbato la procedura per l’affidamento del trasporto dializzati per favorire un’associazione “amica”.

Leggi anche:  Due giovani con gravi ferite d'arma da fuoco e di macete nel Parco delle Groane FOTO e VIDEO

I primi commenti

“Il viceministro Massimo Garavaglia è un leghista vero e pulito. Il processo era fondato sul nulla e minava la nostra politica, fatta solo di passione e vicinanza ai bisogni del territorio. Mi auguro che non si verifichino più attacchi strumentali a chi ha dato tanto alla Lombardia, prima come assessore, e ora, da viceministro, lavora giorno e notte per la crescita, lo sviluppo e l’occupazione del nostro paese”. Lo dichiara il deputato della Lega Massimiliano Capitanio. Di diverso tenore il pensiero del consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Marco Fumagalli: “La condanna dell’ex assessore alla Sanità di Regione Lombardia Mantovani getta una pesante ombra sulla gestione di tutto il sistema sanitario lombardo già ampiamente compromesso da altre vicende giudiziarie che hanno portato l’ex presidente Formigoni ad essere detenuto nel carcere. Tra l’altro nulla sta facendo l’attuale amministrazione Fontana per prendere le distanze da una situazione imbarazzante”.