Spacciatore di Seregno arrestato dai Carabinieri per evasione, lesioni personali, minaccia e spaccio di stupefacenti. Deve scontare quasi un anno ai domiciliari nella sua casa al Lazzaretto.

Arrestato disoccupato 49enne del Lazzaretto

I Carabinieri della stazione di Seregno hanno tratto in arresto un 49enne italiano con casa al Lazzaretto. L’uomo è coniugato, disoccupato e già noto alle forze dell’ordine. Deve scontare undici mesi e ventuno giorni in regime di detenzione domiciliare per reati commessi fra il luglio 2009 e il settembre di due anni dopo.

Spaccio e lesioni fra le accuse

L’ordinanza è stata emessa a fine settembre dal Tribunale di Sorveglianza di Milano, che ha respinto la richiesta di affidamento in prova ai Servizi sociali avanzata dai legali del seregnese. E’ accusato di evasione, lesioni personali, minaccia e spaccio di stupefacenti. Nel periodo successivo alle contestazioni a suo carico  anche una denuncia per reati contro il patrimonio.