Viaggi e incontri culturali: ecco le iniziative dell’Università Popolare di Monza

Un’ampia offerta formativa e culturale è quella proposta dall’Università Popolare di Monza che mette a disposizione del pubblico molteplici incontri, conferenze e manifestazioni che hanno tutte luogo nell’aula magna del liceo Zucchi in piazza Trento e Trieste, a Monza, il mercoledì alle 15:30. La programmazione dei mesi di marzo e aprile 2019 prevede diversi incontri su differenti tematiche.

Nel mese di marzo, si parlerà della «Terra d’ Israele»

«Un solo territorio, due popoli, tre religioni» è il nome del progetto sotto il coordinamento del dottor Silvano Mezzenzana, esperto in Terrasanta, che si suddivide in due incontri. Il primo, si terrà, mercoledì, 6 marzo e avrà il titolo «Gerusalemme e l’epoca romana» mentre il secondo, avrà luogo la settimana successiva, il 13 marzo, e si intitola «Storia recente dal sionismo allo stato d’ Israele».

Sempre inerenti alla terra d’Israele, saranno presentati altri due progetti: il primo, il 20 marzo, a cura del dottor Mauro Agosta (studioso dei problemi palestinesi) e, il secondo, il 27 marzo, dagli allievi del Liceo musicale Zucchi che proporranno una lezione concerto sul tema musicale «autori del Novecento».

Fotografia e giornalismo

A chi dovesse piacere la fotografia e il giornalismo, l’Università accoglierà ,sabato 23 marzo alle 16:30, nella sua sede vicolo Ambrogio,6, il fotografo nonché giornalista Massimo Spinolo, presidente della giuria dei concorsi fotografici dell’Università, che presenterà il suo libro «scatti da strada. Il maxi manuale di street-photography» con proiezioni e aperitivo.

Incontri sui giardini

Invece, nel mese di aprile, un percorso storico che attraversa i giardini dell’antichità fino al giardino inglese è offerto dalla dottoressa Laura Sabrina Pelissetti presidente, della «Rete dei giardini storici». Questo progetto è suddiviso in tre incontri.  «Dai giardini dell’antichità ai complessi residenziali del rinascimento italiano» è il nome della prima tappa che si affronterà il 3 aprile.

Leggi anche:  Guidavano senza patente: denunciati due giovani

La seconda, «dalle meraviglie del giardino manierista ai progetti francesi del grand siècle» avrà luogo il 10 aprile e proietterà gli ascoltatori in Francia. L’ultima, «dal giardino all’inglese al landscape garden», invece, trasporterà gli ascoltatori in Inghilterra concludendo, poi, con il ritorno nel nord Italia.

Gite e visite

Una delle gite offerte è a Milano alla scoperta della City Life riqualificata con i progetti di architetti di fama internazionale, tra cui anche grattacieli, diventati uno dei grandi simboli di Milano. Il rientro vedrà protagonista la visita alla fondazione Feltrinelli originale per la sua struttura portante a vista con vetrate.

Un’altra invece sarà il 6 aprile con partenza alle 8:30 per Torino dove si visiterà la «villa della regina», il centro storico dove è possibile visitare anche «madame reali: cultura e potere da Parigi a Torino». Nel pomeriggio invece si visiterà parco del Valentino con sosta al borgo medioevale.

Una visita che però è prenotabile a partire dal primo aprile è quella del 27 aprile per il Lago Maggiore e per la visita della Villa Taranto,Verbania, guidati dall’esperta botanica Lodari Carola. Segue alla visita della villa un pranzo in ristorante quindi visita alla villa privata Rusconi-Clerici

Oltre alle conferenze e alle visite guidate, l’Università propone anche dei viaggi. Quest’anno le mete saranno: Vienna, Salento, San Vito Lo Capo.

Le iscrizioni sono già aperte e chi volesse più informazioni, può recarsi sul sito www.universitapopmonza.eu

Gaia Quarto e Valentina Rossi