Referendum Lombardia i risultati in Brianza

Sono stati resi noti poco fa i risultati a livello provinciale e comunale del Referendum sull’autonomia – QUI PUOI LEGGERE I DATI CONCLUSIVI A LIVELLO LOMBARDO. I risultati ancora non sono definitivi: alle 14.30 infatti il numero di voting machine scrutinate era di 2.017 su un totale di 2.058.

Il dato provinciale

Nella provincia di Monza e Brianza il dato vede una vittoria del sì con il 95,22% dei voti, pari a 257.175 cittadini brianzoli favorevoli. Il no si è fermato al 4,01%, espressione di 10.836 elettori. Scheda bianca invece per 2.077 persone, pari allo 0,77%. I voti complessivi sono stati 270.088. Attualmente sono state scrutinate 2.017 voting machine su  2.058.

Il grafico del dato provinciale

Il dato nei principali comuni del territorio

A Monza i dati parlano di una vittoria schicciante del sì che ha totalizzato il 93,50% delle preferenze, pari a 31.038 voti. 1.892 i voti contrari e 267 le schede bianche. In totale si sono recate alle urne 33.197 persone.

Soddisfatto il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala (Forza Italia). “Volevamo superare il 34 per cento e ce l’abbiamo fatta. Sapevamo che non sarebbe stato facile portare tanta gente alle urne, ma abbiamo raggiunto un ottimo risultato. Ora inizia la fase delle trattative con Roma che riguarderanno principalmente le competenze e il residuo fiscale”.

Referendum Lombardia
Fabrizio Sala ieri subito dopo aver votato per il Referendum

Carate Brianza

A Carate Brianza hanno votato sì 5.940 persone – il 95,84% del totale degli elettori che si sono recati alle urne caratesi. Solo 218 i voti contrari e 40 le schede bianche. 

Seregno e Desio

A Seregno il sì ha totalizzato 13.656 voti con una percentuale che, anche in questo caso, supera il 95%. Il no invece si ferma al 3,55%, con 507 voti. Scheda bianca per lo 0,82%.

12.069 i sì ottenuti nel seggio di Desio con una percentuale del 95,14%. Hanno votato no il 4,07% degli elettori. 101 le schede bianche.

Vimercate

Infine Vimercate: il sì ha vinto con il 93,52% dei voti corrispondenti a 7.054 voti. Il no ha ottenuto la percentuale più alta rispetto agli altri comuni, appena alencati, arrivando a un 5,67%. 61 le schede bianche.

In dettaglio

Per sapere in dettaglio i dati del proprio comune serve selezionare la località nel menù a tendina che appare cliccando con il puntatore di fianco al simbolo della lente d’ingrandimento.

“La macchina ha funzionato”

“La macchina messa in moto dalla struttura regionale ha funzionato. Sono stato tutto il giorno in contatto con i nostri rappresentanti di lista di Milano e della provincia di Milano. Non c’è stata alcuna segnalazione di disguido o di difficoltà nell’esercizio del voto, tutto ha funzionato bene, al di là dell’apprensione di qualche sindaco manifestata ieri e infondata. Apprezziamo che gli amministratori ci sollecitino a far andare tutto per il meglio, e tutto si è svolto in maniera puntuale”. Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera nel corso della conferenza che si è svolta, questa sera, a Palazzo Lombardia.

Leggi anche:  Metro a Vimercate, svolta nei prossimi mesi | Il governatore risponde

Oltre le aspettative

“Oltre il 95% di coloro che hanno votato si sono espressi per il sì. Non esulto, sono felice”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, durante la conferenza stampa post referendum per l’autonomia della Lombardia.
A lui si unisce il commento positivo di Christian Borromini, “Oggi la democrazia ha vinto, sono felice di essere lombardo e orgoglioso di aver votato”.

Domani prima discussione

Il Consiglio regionale svolgerà una prima discussione sull’esitodel Referendum lombardo per una maggiore autonomia nella seduta di domani martedì 24 ottobre: farà poi seguito un ulteriore approfondimento “anche con gli indirizzi per i seguiti operativi sull’esito” nella seduta calendarizzata per il 31 ottobre. L’obiettivo è la predisposizione di una proposta di Risoluzione che costituisca il primo passaggio formale ai fini della trattativa con il Governo.